VOTA QUESTA NOTIZIA

L’ingresso della Moviola in campo nei campionati di lega europei è sempre più vicino: gli accordi per le prime sperimentazioni sono già stati firmati da Australia, Brasile,Germania, Portogallo, Olanda e Stati Uniti, e l’Italia, che vede l’inizio della Serie A programmato per il 21 agosto, firmerà il protocollo previsto entro la fine di giugno.

Cosa succede in concreto? In pratica sono stati firmati i primi protocolli Ifab e Fifa per l’addestramento dei cosiddetti Vars, i video assistant referees. Dopo la firma ci sarà un mese di allenamento specificatamente per arbitri, per testare i collegamenti e le prime prove dei Vars saranno fatte “off-line”, ovvero senza che video-assistente e arbitro possano comunicare, in maniera tale che non ci siano conseguenze sul gioco.

Le prime prove online saranno fatte non prima del 2017, anche se si sta pensando a una possibile sperimentazione attiva durante il Mondiale per club. Quando l’Ifab comunicherà la fine della fase di test, ogni federazione potrà scegliere dove e quando inserire i video-assistenti per i test definitivi. La decisione finale sarà presa non prima del 2019.

LEGGI ANCHE:

Panchina Milan, Emery si libera con 1,5 milioni

Milan, parla Draxler: “Le Milanesi? Brilleranno ancora”