Moviola in campo, l'Italia testerà il VAR (Video Assistant Referees)

Il calcio italiano tornerà ad essere protagonista in Europa e nel mondo non per i risultati sportivi, purtroppo, ma per essere stato scelto per testare la Moviola in campo.

L’IFAB durante la riunione del 5 marzo ha deciso che la FIGC e altre federazioni dovranno provare il sistema VAR (Video Assistant Referees) per capire se può essere una miglioria interessante oppure no.

Carlo Tavecchio, infatti, ha indetto una riunione con la Lega Serie A, la Lega Serie B e l’AIA per illustrare tutte le richieste tecnico-operative che servono per avviare la sperimentazione del sistema già dalla prossima stagione. Il progetto prevede due fasi, una “offline” per il campionato 2016-2017 e una “live” per il campionato 2017-2018.

Tavecchio ha detto: “Siamo stati i primi a sostenere questo tipo di tecnologia e possiamo avere tutti i requisiti per dare il nostro contributo a questo progetto. Siamo convinti che l’innovazione possa migliorare anche uno sport come il calcio.”