M'Vila-Inter, saltano le visite mediche: trattativa a rilento

M’Vila all’Inter rischia di diventare una vera e propria telenovela di mercato. Tutti si aspettavano, tra oggi o domani, l’arrivo a Milano del francese per le visite mediche ma al momento di lui nemmeno l’ombra, cosa che di fatto rallenta, e non poco, la trattativa per il suo acquisto. Cadute anche le ultime resistenze di Mazzarri (dubbi caratteriali più che tecnici), M’Vila può dirsi al 90% un giocatore nerazzurro: l’altro 10%, per scaramanzia, preferiamo riservarlo alle mille sorprese che il calciomercato può e sa sempre riservare.

Problemi tra l’Inter e il Rubin Kazan non ci sono, né tantomeno si può pensare ad una frenata tra il club interista e il calciatore. Tutto è legato, almeno sembra, a Saphir Taider. L’algerino, attualmente impegnato con la sua Nazionale ai Mondiali, non ha ancora accettato il trasferimento proprio al Rubin Kazan e, anche se i due affari sono slegati, c’è comunque un filo sottile che li lega. L’Inter vuole acquistare due calciatori a centrocampo ma finché non si libera di Taider non affonderà il colpo su nessun obiettivo, per evitare il rischio di ritrovarsi con elementi in esubero.

Ad oggi, riteniamo comunque che l’affare M’Vila-Inter si farà. Taider ha ormai capito che all’Inter per lui non c’è spazio e non appena rientrerà dal Brasile (l’Algeria rischia di andare agli ottavi e la cosa rallenterebbe ulteriormente la trattativa) si vedrà coi dirigenti dell’Inter e con quelli del Rubin, ai quali ha chiesto 2 milioni di ingaggio. Qualora si accontentasse di qualcosa in meno (all’Inter prende 750 mila euro), l’affare si fa e M’Vila potrà finalmente arrivare a Milano per sostenere le visite mediche e firmare il suo contratto coi nerazzurri.

Leggi anche–> Taider, il Rubin Kazan insiste

Leggi anche–> Alla scoperta di Yann M’Vila (Video)

Leggi anche–> M’Vila-Inter: aggiornamenti