Napoli-Fiorentina, Vecino: “Gara difficile, ma ce la giochiamo”

A Firenze la parola scudetto inizia a serpeggiare e non solo tra i tifosi, ma in tutto l’ambiente. In una lunga intervista al Corriere Fiorentino, il centrocampista classe 1991della Viola, Matias Vecino, parla di sé, dello splendido momento che sta vivendo Firenze e di Napoli-Fiorentina.

Stazionare al primo posto, ammette Vecino, è una sensazione bellissima e in casa viola se la stanno godendo, ma che allo stesso tempo sanno bene che nel calcio, conta solo il presente. Adesso la Fiorentina è attesa da partite difficili che potranno davvero far capire le ambizioni di questa squadra. In primis c’è da affrontare il Napoli, squadra di cui Vecino conosce bene l’allenatore Sarri, per essere stato allenato dal tecnico all’Empoli. Alla domanda del giornalista sulla partita con il Napoli, Vecino risponde che “sarà una partita difficilissima, contro una squadra forte con giocatori importanti e con un allenatore che prepara le partite in ogni mimino dettaglio”.

Si sofferma a parlare di Sarri, spiegando che “…è un allenatore a cui deve molto perché gli ha dato fiducia facendolo giocare  e migliorare tatticamente”, poi parla di lui come di un tecnico molto carismatico, capace di colpirti con due parole. Alla domanda del giornalista se i giocatori della Fiorentina tra di loro parlavano di scudetto Vecino ha risposto sorridendo: «Io dico che quando uno sogna è giusto che lo faccia al massimo. È bello vedersi lì sopra a tutti, sappiamo che è molto dura e siamo realisti. Però abbiamo l’obbligo di provarci. In fondo che facciamo, diciamo agli altri: “Passate avanti voi?». Quindi a Firenze iniziano a crederci, e si sa che quando c’è la fiducia in un gruppo tutto risulta più semplice.

FIORENTINA: TUTTE LE NOTIZIE