Napoli-Inter 4-2, Cambiasso: "Sconfitta ingiusta. Con Tagliavento succedono cose strane"

C’è molta amarezza dopo la partita di ieri sera persa col Napoli con punteggio di 4-2. Dal punto di vista del gioco si è vista una bella Inter che ha messo sotto i campani per quasi tutta la partita, anche dopo l’ingiusta espulsione di Alvarez, che salterà il Derby. Esteban Cambiasso, intervistato ai microfoni di Inter Channel, mostra tutto il suo rammarico per quello che poteva essere e non è stato. Sconfitta troppo larga che non dà la reale misura di quanto successo durante il match: “E’ stata una partita che penso abbiamo interpretato bene, commettendo degli errori difficili perché col Napoli li paghi, ma inizialmente penso che sia successo tutto ciò che non ti deve succedere. Nel senso tutto è andato dalla loro parte, anche per errori non nostri”.

L’Inter è stata all’altezza della situazione in ogni frangente della partita, a dispetto del risultato. Ha avuto più possesso palla, ha tirato quanto il Napoli e ha per lo meno avuto lo stesso numero di occasioni. Purtroppo, come dice Cuchu, ha pagato dazio troppo alto ad ogni errore individuale commesso. Perdere così fa ancora più male, ma bisogna rialzarsi e ripartire dalle tante buone fatte al San Paolo: “Volevamo essere protagonisti. C’è rammarico, andiamo via con una sconfitta che fa male. Ma ci sono tante cose positive, oggi siamo arrivati arrabbiati perché volevamo una prestazione superiore rispetto alle ultime partite. La prestazione c’è stata, per questo c’è rammarico”.

Paolo Tagliavento

Adesso ci attende l’importantissima sfida contro il Milan e non sarà facile anche perché l’Inter dovrà fare a meno di uno dei suoi uomini più importanti, Ricky Alvarez: “La prima cosa che mi viene da pensare è che si prepara con un nuovo in meno. Perché l’espulsione di Ricky ha condizionato questa partita ma anche il derby, e sappiamo cosa significa per un giocatore o per un tifoso dell’Inter. E’ una partita speciale, speriamo di ottenere tre punti perché vincere un derby è sempre speciale. Purtroppo, per una pseudo-mano, perdiamo Ricky, un giocatore importante. Ma ci siamo abituati”. Il centrocampista argentino ha dovuto abbandonare la sua squadra prima del tempo per somma di ammonizioni. L’Inter e il suo capitano, Cambiasso, non si danno pace perché con l’arbitro Tagliavento non è la prima volta che capitano cose strane e l’argentino non ha esitato a sottolinearlo: “Non so cosa ha detto, faccio fatica a capire cosa ha fatto, non cosa ha detto. Purtroppo lui quando vede noi è sfortunato, perché ricordo Inter-Juve, le manette, ricordo Inter-Roma, ricordo la sfida di oggi. C’è questa sensazione che quando lui viene ad arbitrarci è sfortunato. Il rigore su Palacio? Inutile allenarci sui rigori. Tanto finché in tre non danno un calcio in faccia a nostro giocatore, non ce li danno”.

TUTTO SU NAPOLI-INTER