Napoli-Inter 4-2, Mazzarri: "Fa male perdere una partita che abbiamo dominato"

Ci sono sconfitte e sconfitte e Mazzarri lo sa bene. Questa col Napoli di ieri sera è dura da mandar giù perché arrivata al termine di una gara in cui l’Inter ha giocato da protagonista facendo molto più gioco dei campani e avendo tante occasioni per segnare. Purtroppo, ha pagato a caro prezzo gli errori commessi, soprattutto dai singoli, e alla fine del match, nonostante le tante buone cose viste si ritrova con un pugno di mosche in mano. Merito anche di Tagliavento. L’arbitro non è stato all’altezza della situazione e ha penalizzato l’Inter oltre misura. Il tecnico dell’Inter ha parlato di questo e di altro nell’intervista rilasciata ai microfoni di Sky ieri sera, al termine del match: “Oggi ho fatto i complimenti ai miei, sono orgoglioso di loro. Possesso palla e gioco: ora bisogna lavorare su questo. Napoli sempre in difficoltà, abbiamo imposto il nostro gioco e loro solo in contropiede con qualità altissima. Lì siamo stati meno attenti alle coperture preventive, ma avevamo voglia di giocare bene. Però sbagliamo troppi gol, ma se giochiamo sempre così, ne perderemo poche”.

L’espulsione di Ricky Alvarez pesa come un macigno nell’economia della partita e penalizza tanto i nerazzurri che anche nel Derby dovranno fare a meno dell’argentino. Queste le parole del tecnico toscano a tal proposito: “C’è stata una serie di errori clamorosi che hanno condizionato la gara nel nostro momento migliore. Il primo giallo di Alvarez non c’è, lui inciampa. Ci ha penalizzato, determinante questo episodio. Probabilmente siamo sfortunati con lui: anche con la Roma arbitrava lui. Oggi tante decisione, c’era anche un fallo di mano di Albiol e uno di Mertens. Tutte le volte succede questo: s’invertono gli episodi, i rigori non ce li danno”.

Ricky Alvarez

Chiaramente l’Inter è stata anche artefice del suo destino, con errori importanti soprattutto da parte dei suoi difensori che sono costati i goal del Napoli, questo Mazzarri lo sa bene: “Ho visto errori individuali. Abbiamo scelto la strada del gioco e ci sta di rischiare qualcosa. Ma sui primi due gol ci sono errori chiari: Nagatomo sbaglia a rinviare e poi abbiamo perso palla a metà campo con Campagnaro. Tutti gol presi su ripartenza mentre provavamo a giocare. A volte, forse, esageriamo. Al Napoli gli è anche andato bene tutto: qui tre tiri in porta si possono anche subire. Oggi siamo tornati a giocare come prima, ma abbiamo pagato tutto, compreso la giornata stortissima dell’arbitro […] Ma guardiamo avanti: oggi mi brucia aver perso una partita che abbiamo dominato”.

TUTTO SU NAPOLI-INTER

Leggi anche –> Napoli-Inter 4-2, Cambiasso: “Sconfitta ingiusta! Con Tagliavento succedono cose strane”