Napoli-Inter Tim Cup, Formazioni: Diretta Tv e Streaming

Martedì 19 gennaio al San Paolo di Napoli si gioca il secondo quarto di finale della Coppa Italia Tim Cup NapoliInter con fischio d’inizio alle 20:45. L’incontro verrà trasmesso in Diretta TV su Rai Uno e in Streaming sul portale RAI.

LA SUGGESTIONE DI UN GRANDE INCONTRO

Una notte di calcio ha sempre la suggestione del grande incontro. E così sarà martedì al San Paolo. Due squadre, Napoli Inter, che stanno segnando il campionato con le loro imprese, ci faranno vivere, nel replay di Coppa Italia che avvenne nella passata edizione, l’emozione che solo il gioco più bello del mondo sa dare.

Il Napoli di Sarri, lanciatissima capolista in campionato, esprime un gioco spettacolare ed avvincente. Ha davanti un uomo, Higuain, capace di segnare 20 gol in 20 partite e che sembra essere destinato a battere lo storico record di Angelillo stabilito nel lontano 1959 con 33 gol in 33 partite. Ma questo Napoli non è soltanto Higuain, per quanto se ne possa dire. È una squadra che sa attaccare le difese avversarie con moduli sempre diversi e in questo bisogna rendere merito a Sarri di aver saputo dare un volto “camaleontico” a quella squadra che, sotto la guida di Benitez, spesso veniva bloccata dagli avversari perché il suo gioco era prevedibile e con poche alternative.

Il Napoli gioca un calcio moderno, dove i centrocampisti attaccano gli spazi e mandano in panico le difese, i laterali scendono come saette sulle fasce nella fase d’attacco e retrocedono rapidamente quando sono gli altri ad attaccare. Una squadra che raramente perde palla nella fase più critica della costruzione dell’azione e che, oltre al Pipita, annovera tra i suoi attaccanti giocatori come Insigne, ormai promessa sbocciata e pronta a giocare ruoli significativi anche in Europa, e Callejon che non sono semplici comparse a fianco del re Gonzalo, ma sono veri e propri cavalieri che spesso maramaldeggiano nell’area avversaria.

E se questo non bastasse, per rendere il Napoli quello che è, si aggiunga che la difesa ha tra i pali un portiere fortissimo, Reina, forse non spettacolare, ma che come i portieri del passato ha un senso della posizione che raramente si dimostra sbagliato. E vengono in mente i Ghezzi, Sarti, gli Zoff. Tutti portieri che hanno dato carattere alle loro squadre portandole alle vittorie più prestigiose. E poi la difesa, che fa perno su Albiol e Coulibaly, è di quelle che fanno subito pensare alle grandi difese della storia del calcio italiano. A chiudere il tutto un mostro del centrocampo, Marek Hamšík, che nell’era Benitez sembrava essere appassito, è ora rifiorito come in una seconda giovinezza. Questo è il Napoli, signori. Una squadra che rende onore al gioco del calcio. Spettacolo, gol e grande divertimento per i suoi tifosi che sognano una stagione alla grandissima.

Mancini, che è stato giocatore dai guizzi imprevedibili grazie ad una classe limpidissima, guida un’Inter che, al contrario, è un blocco di cemento. Solida, impenetrabile e per niente spettacolare. L’Inter delle ultime uscite non è stata un granché, è vero, ma non possiamo dimenticare che ha guidato il campionato per quasi tutto il girone d’andata segnando pochissimo, certamente, ma soprattutto subendo pochissimi gol. Una squadra che non concede nulla allo spettacolo. Cinica. Pura sostanza e risultato. Questo è il verbo del Mancini allenatore. E se ora occupa il terzo posto in classifica, questo è anche merito di Napoli e Juventus, che hanno saputo approfittare di un momento di calo dei nerazzurri.

SARA’ DENTRO O FUORI

Ma si gioca la Coppa Italia e non il campionato. Sarà dentro o fuori. Sarri e Mancini lo sanno bene. E se lo jesino starà cercando le contromisure per fermare la “falange” azzurra, il toscano sa che deve temere il colpo di coda del biscione, tutt’altro che rassegnato ad una “comparsata”, consapevole che la Coppa Italia è da sempre un trofeo molto amato da Mancini e memore di quegli ultimi venti minuti al San Paolo, lo scorso 30 novembre, in cui poco c’è mancato che una partita che sembrava in cassaforte venisse riaperta dall’orgoglio nerazzurro.

Sarà un incontro in cui forse Sarri vorrà far riposare qualcuno dei suoi uomini, sapendo che da ora dovrà cercare di respingere la Juventus in piena rimonta in campionato. Vedrà perciò di far rifiatare alcuni tra i suoi migliori, come Insigne, Callejon o forse persino Higuain. Ma è improbabile che tutti e tre vengano tenuti fuori contemporaneamente dal match. Ma l’allenatore partenopeo è comunque consapevole di poter mettere in campo una formazione più che competitiva, per conquistare la semifinale del torneo.

Mancini, per conto suo, ha da fare i conti con un periodo di scarsa forma dei suoi, che però sembra più mentale che fisico. Parlare di turn-over in questa Inter non ha molto senso, visto che comunque non esiste una formazione ufficiale, e giocatori come Handanovic e Miranda, ad esempio, sono ormai irrinunciabili come lo sono gli “slavi”, nonostante le voci che circolano su un sospetto rapporto incrinato tra mister e Jovetic, per altro mai confermato da nessuno.  Gli ultimi due incontri hanno manifestato un calo di prestazione di Murillo, che potrebbe quindi essere tenuto a riposo, ma niente che possa modificare la struttura della squadra per quel che concerne la difesa. Circola però la voce che il Mancio potrebbe tenere fuori Icardi per non dare punti di riferimento davanti, inserendo così Ljajić come centravanti di movimento con Perisic e Biabiany sulle fasce a completare il tridente. A centrocampo potrebbe rivedersi Melo, la cui assenza ha chiaramente manifestato una carenza di personalità nel settore più cruciale del campo.

Le probabili formazioni

Crediamo che non ci saranno novità sconvolgenti e secondo noi queste potrebbero essere le possibili formazioni:

Napoli (4-3-3): Reina; Strinic, Albiol, Koulibaly, Maggio; Allan, Jorginho, Hamsik; Gabbiadini, Higuain, Mertens.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Nagatomo, Juan Jesus, Miranda, Telles; Medel, Brozovic, Melo; Perisic; Biabiany, Ljajić.

E’ una partita che non si può non guardare. Martedì sera 19 gennaio alle ore 20:45 su RAI UNO in Diretta TV e sul Portale RAI in Streaming, per i quarti di finale della Coppa Italia TIM CUP.

Coppa Italia, dove si vedono Napoli-Inter e Juventus-Lazio?

COPPA ITALIA: TUTTE LE NOTIZIE