Napoli-Juventus, Del Piero: “Per me è una partita speciale”

Napoli-Juventus in programma domani sera è sicuramente la partita di cartello del trentunesimo turno di Serie A. Ad anticiparla è Alex Del Piero che dal suo osservatorio australiano, dove sta concludendo la sua onorata carriera per lo più passata in maglia bianconera, la vede in maniera oggettiva: “La Juve è dentro la sua storia, che è fatta di vittorie e di mentalità vincente: questa è la sua forza. È una squadra che vince perché ha imparato a soffrire, quando non vinceva. Ammiro molto i miei compagni, stanno facendo qualcosa di straordinario”.

Il Napoli invece secondo il numero dieci sta “…programmando. C’è bisogno di tempo per costruire una grande squadra e credo che la strada intrapresa dal Napoli sia quella giusta, anche nell’ottica di coniugare i risultati con il bilancio: il calcio di oggi, in Italia e non solo, non può prescindere da questo aspetto”. Naturalmente Del Piero non può poi non fare un accenno ai ricordi che lo legano a questa sfida: “Ho tanti ricordi bellissimi, compresa l’ultima amara sfida con il Napoli. Amara per la sconfitta nella finale di Coppa Italia, ma non per il significato di quella partita, l’ultima con la maglia della Juventus, con gli applausi preziosi da parte del pubblico napoletano. Se, però, devo citare un episodio specifico, dico il gol su punizione nella sfida giocata nel 2006 in serie B. Devo dire che da allora Juventus e Napoli ne hanno fatta di strada”.

Leggi anche — > Del Piero diventa attore nel Baywatch australiano

Leggi anche — > Maglia Numero 10, da Del Piero a Tevez: la fine del calcio romantico?