Napoli-Juventus, scoppia la guerra del fatturato e del monte ingaggi

La guerra dei conti. E’ quella che è scoppiata al termine della sfida di ieri sera che ha visto gli azzurri imporsi sui bianconeri. Ad aprire le danze è stato l’allenatore della Juventus Antonio Conte: “Conti alla mano, la Juve ha speso sul mercato 25 milioni mentre il Napoli oltre i 100 per essere a 17 punti di distacco in campionato, fuori dalla Champions e con la Coppa Italia come unica ciambella di salvataggio”. Non ha usato mezzi termini il salentino che ha poi aggiunto: “Il Napoli è stato costruito non per partecipare ma per vincere, visto che ha speso più di 100 milioni sul mercato”.

Dopo che Benitez ha risposto quasi in contemporanea al suo collega sottolineando l’elevato monte ingaggi juventino, ecco l’intervento del presidente partenopeo Aurelio De Laurentiis: “Ieri sera Conte ha detto che noi abbiamo speso cento milioni e loro soltanto 20. Ma allora dove sono questi 300 milioni del fatturato della Juve? Ho detto e ribadisco che se danno a me un fatturato da 300 milioni all’anno da gestire, vinco lo scudetto per dieci anni consecutivi. La verità è che noi, società ed allenatore, non ci siamo mai fatti condizionare da nessuno”.

Leggi anche — > Gol Napoli-Juventus 2-0 Video highlights e Sintesi (Callejon, Mertens)