Napoli-Milan, Destro arrabbiato per la sostituzione: è rottura

Il Milan stenta in campionato e arriva a raccogliere la terza sconfitta consecutiva in quel di Napoli. Squadra rossonera ormai completamente allo sbando, sempre in affanno e costretta a rincorrere l’avversario. Priva di Menez, forse l’unico che al momento garantisce qualità e profondità alla rosa di Inzaghi, assieme a Pazzini. Proprio l’ex sampdoriano ha mostrato di essere un attaccante vero dopo aver preso il posto di Destro nel secondo tempo.

Mattia Destro non ha preso bene la sostituzione. Faccia scettica al momento dell’uscita dal campo, fino poi ad arrivare a chiedere a Tassotti, vice di Inzaghi, “Perché mi ha sostituito?” ripetutamente. Neanche a dirlo, nessuna stretta di mano col mister che guardava al campo, forse avendo capito i mugugni di Mattia Destro. Arrivato nel bagno di folla della stazione di Milano, per Destro il tempo in maglia rossonera potrebbe essere finito.

In molti si chiedono dove sia finito il Destro che, solo qualche mese fa, entrava e segnava ed era protagonista nella Roma. Rottura totale con Inzaghi e il suo staff, e anche considerando l’ottima prova, di cuore, di Pazzini nel secondo tempo, appare difficile che l’ex giallorosso veda spesso il campo da qui a fine stagione.

Leggi anche: