Napoli-Sampdoria 2-2, Sarri: “Dopo il rigore ci siamo persi”

VOTA QUESTA NOTIZIA

Partita dominata dagli azzurri e risultato che sta stretto a Sarri. Napoli-Sampdoria finisce sul 2-2, ma per i partenopei è quasi una sconfitta. Sarri, al termine del match, tiene a precisare che a fare il gioco è stato il suo Napoli, questo fino al rigore che ha riaperto la partita: “Abbiamo dominato per 55 minuti, poi abbiamo subito il contraccolpo del rigore e nel finale siamo calati permettendo alla Sampdoria di pareggiare”.

La colpa è di tutti e di nessuno, Sarri infatti “giustifica” Albiol: “Ha disputato come gli altri 55 minuti di altissimo livello, il rigore poi lo ha mandato in confusione. Se quello era rigore lo era pure quello su Higuain”. La certezza è che il Napoli ha ancora da lavorare, l’impressione è di essere sulla giusta strada: “Una partita da 27 tiri contro 7 e 63 palle giocate contro 13 non puoi pensare di non vincerla, ma noi viene difficile concretizzare una supremazia così evidente”.

Leggi anche: