Nazionale Italiana, Ventura: “El Shaarawy e Berardi non adatti al mio Modulo”

Nazionale Italiana, parla Ventura in conferenza stampa e spiega le sue esclusioni: "El Shaarawy e Berardi non sono adatti al mio modulo".

Come sempre, Giampiero Ventura è chiaro e diretto nelle sue affermazioni e non si è smentito oggi in conferenza da ct della Nazionale Italiana. Il nuovo selezionatore azzurro ha parlato a ruota libera del modulo, dei convocati, ma soprattutto degli esclusi. Scelte che spiega essere frutto di decisioni dolorose, basate soprattutto sulla duttilità in un certo modulo e sulle caratteristiche tattiche dei giocatori (perchè quelle tecniche non sono in discussione). Stiamo parlando di El Shaarawy e Berardi, unico ruolo quello di ala destra il primo, ala sinistra il secondo.

Il 3-5-2 non lascia margini ai due, che chiaramente non possono avere una collocazione nello scacchiere di Ventura, che spiega però perchè i due, e gli altri esclusi, debbano lo stesso sentirsi parte integrante: “E’ abbastanza evidente che con il 3-5-2 giocatori come El Shaarawy e Berardi centrino poco. Ci sono però tanti esterni e sarebbe un peccato mortale non tenerli in considerazione. Non voglio fare gli stage, ma mi piacerebbe fare dei raduni con quei giocatori che non fanno parte del gruppo 3-5-2. Vorrei avere a disposizione tre date, che sono state decise, ma non sono ancora ufficiali. In giugno, poi, giocherebbero loro alcune amichevoli”.

ITALIA, I CONVOCATI DI VENTURA PER FRANCIA E ISRAELE