Niang resta al Milan: Inzaghi vuole valutare l'attaccante francese

Mbaye Niang è rientrato ufficialmente al Milan dopo i sei mesi in prestito al Montpellier, club della Ligua-1 francese. Per lui inizia quello che sarà un duro periodo di valutazione in cui la dirigenza in primis, e il tecnico Inzaghi poi, ci terrà a fargli capire cosa vuol dire giocare in un top club come quello rossonero.

Per lui, dopo le iniziali ipotesi inglesi e francesi, ancora non è arrivata una offerta concreta e perciò si materializza sempre più la possibilità di una permanenza: l’allenatore Inzaghi ha parlato con l’attaccante francese, il quale precedentemente aveva anche promesso maggiore impegno a Galliani e alla dirigenza, evitando quegli eccessi che in Francia non lo hanno certo reso molto simpatico a tifosi e stampa (si pensi alla Ferrari distrutta qualche mese fa).

In quel ruolo Pippo Inzaghi vuole valutare anche Niang che potrebbe così tornare molto utile in un 4-3-3 molto offensivo: potrebbe giocare da esterno e fare da alternativa per i titolari El Shaarawy e Menez, ma chiaramente molto dipenderà dal ritiro e dalle varie amichevoli che potranno eventualmente risaltarne le qualità tecniche e tattiche.

Leggi anche: