Notizie Cagliari 2013-2014, ritorno al Sant’Elia. Raggiunto l’accordo col comune

Dopo una stagione trascorsa a vagabondare tra Quartu Sant’Elena, Parma e Trieste, il Cagliari tornerà a disputare le gare di campionato al Sant’Elia. Nel lungo pomeriggio di ieri sono stati definiti i dettagli del contenuto delle regole che disciplineranno l’uso dello stadio durante la stagione calcistica.

Secondo l’accordo il presidente Cellino dovrà versare nelle tasche del comune un canone annuale di 120 mila euro, ma sarà possibile una riduzione dell’importo pari al 75%. L’amministrazione si occuperà della progettazione e del rilascio delle autorizzazioni. Nel progetto sarà coinvolta anche la commissione provinciale di vigilanza. Tra oggi e domani dovrebbe esserci l’approvazione dell’assemblea civica e la firma della convenzione. Quindi si procederà subito con i lavori partendo dalla verifica delle condizioni della tribuna centrale per poi passare alle curve e al resto della struttura.

stadio_sant_elia

 Unico nodo: l’accesso alle tribune. Tenendo conto delle caratteristiche del vecchio impianto, il progetto prevede la creazione di un tunnel che possa condurre i tifosi dall’esterno dello stadio alle tribune amovibili. Lo stadio dovrebbe essere pronto tra fine settembre e inizio ottobre. Nell’attesa il Cagliari disputerà le gare casalinghe di campionato nello stadio di Trieste.