Notizie Inter, Icardi: "Mi piace stare a Milano"

Mauro Icardi, a margine dell’evento di presentazione della nuova maglia dell’Inter per la prossima stagione, ha rilasciato alcune dichiarazioni. I principali temi toccati sono la sua situazione con i nerazzurri, le impressioni sulla nuova divisa da gioco e, ovviamente, un pensiero ai Mondiali, con la “sua” Argentina pronta a giocarsi l’accesso alla finale con l’Olanda.

Sulla nuova stagione che sta iniziando, Icardi non sembra spaventato dalle tante novità: “L’Inter ha cambiato molto quest’anno, adesso dobbiamo iniziare tutti da zero con nuovi giocatori. M’Vila l’ho visto oggi in ospedale dove ero per fare alcuni controlli.” Sulle avversarie: “Dobbiamo vedere partita dopo partita, manca tanto all’Europa League e al campionato. Dobbiamo pensare a lavorare e poi vedremo cosa accadrà”.

Nonostante la corte di grandi club europei, Icardi pensa solo all’Inter: “Io lavoro per fare bene e voglio fare bene con l’Inter. Ho ancora quattro anni di contratto. Qui a Milano sto bene”. Inevitabile una battuta sulla nuova maglia: “Ogni anno è più nera, ma questo azzurro mi ricorda l’Argentina. E’ molto bella ed elegante”. Parlando di Argentina, non si può non fare una battuta sui Mondiali: “Come tifoso argentino spero sempre che mia nazionale vinca. Non sono sorpreso delle semifnali dei Mondiali perché abbiamo una squadra fortissima”.

Leggi anche–> Icardi-Inter, si pensa al rinnovo

Leggi anche–> Thohir blinda Icardi: “Lui e Handanovic non partono”