Notizie Inter, Mazzarri: "Magari allenassi i grandi campioni!"

Mazzarri ha allenato giocatori importanti nella sua carriera che, anche grazie a lui oggi sono i giocatori forti che conosciamo: Hamsik e Cavani ne sono un chiaro esempio a Napoli, ma anche all’Inter, nonostante siano passati solo pochi mesi da quando è alla guida dei nerazzurri, è riuscito a valorizzare e rivitalizzare giocatori indubbiamente dotati di talento ma che fino ad ora non erano riusciti ad esprimere le loro potenzialità, fra tutti Ricky Alvarez.

Ricky Alvarez

Ma sarebbe in grado di gestire una squadra come il Barcellona o il Real Madrid, piena di talenti e di campioni assoluti come Bale, Di Maria, Benzema e Cristiano Ronaldo su tutti? È questa la domanda che gli viene fatta in uno dei passaggi dell’intervista rilasciata al Corriere della Sera. Questa la risposta del tecnico toscano: “Magari… A parte le battute, non è vero che sia più difficile dare un gioco a una squadra quando ci sono tanti campioni. Dalla Pistoiese andai a Livorno e trovai giocatori di valore, ma quasi a fine carriera. Tutti si chiedevano come avrei fatto a imporre il mio gioco con giocatori di personalità. Siamo andati in A. Il campione inserito in un gioco organizzato dà ancora di più. Quando parlo della fase difensiva spiego i movimenti, l’importanza di tenere stretti i reparti. E appena un giocatore capisce che, se dà retta a me, deve correre dieci metri e non 60 il gioco è fatto. E di solito un campione lo capisce prima degli altri”.

Leggi anche -> Notizie Inter, Mazzarri: “La pressione è importante per cercare di vincere sempre”

Leggi anche -> Notizie Inter, Mazzarri: “A metà Gennaio capiremo dove può arrivare l’Inter”

Leggi anche -> Notizie Inter, Mazzarri: “Ho la coscienza a posto di aver fatto bene a Napoli”