Notizie Inter, Ranocchia: "Nazionale? Ci proverò fino alla fine. Mercato? A giugno vedremo"

Andrea Ranocchia, 26enne difensore italiano dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Deejay Football Club del suo momento felice con i nerazzurri, arrivato dopo un periodo lungo e difficile che lo ha visto spesso poter addirittura lasciare Milano.

Sul suo momento di difficoltà causato anche da un perfetta forma fisica, che lo hanno relegato parecchio ai margini della squadra prima e addirittura sul mercato poi, il difensore italiano ha detto: “Negli ultimi anni ne ho passati diversi, non era la prima volta. L’unica cosa a cui mi posso aggrappare è il lavoro sul campo, posso solo allenarmi di più, meglio, quando le cose non vanno. Questa è la verità. Il lavoro che fai sul campo e quello che fai di più paga, come è successo a me. In due mesi ho trovato molte difficioltà, anche a livello di mercato, poi mi sono allenato tantissimo e sono stato chiamato ad aiutare la squadra. Sicuramente sulla mia difficoltà ha inciso molto la forma fisica. A inizio anno stavo benissimo, poi ho avuto un calo fisico e sono andato in difficoltà, così come tutta la squadra. Quando la squadra va male è difficile che il singolo venga fuori. Poi ho lavorato tantissimo e sono tornato”.

Sugli insegnamenti appresi quest’anno da Mister Mazzarri, Ranocchia ha aggiunto: “Giocando con la difesa a tre insegna molto la marcatura a uomo, non essendoci più il vecchio libero lui vuole che si vada a cercare l’uomo anche quando si allontata dalla sua linea d’attacco. Ha insegnato ad andare a cercare l’uomo”.

Riguardo la possibile partenza del nazionale italiano da Milano nella prossima sessione di mercato, con probabile destinazione all’estero, il giocatore ha detto: Aspettiamo giugno e vedremo quello che succederà”.

Sulla clamorosa mancanza di rigori, netti e non concessi, in questa stagione per l’Inter, molti dei quali netti e negati dai vari direttori di gara che si sono susseguiti nei vari match, il centrale di difesa ha ammesso: “Non ricordo nemmeno più quando ci hanno assegnato l’ultimo rigore. Ne parliamo relativamente, se non ce li danno cosa possiamo fare… Adesso pensiamo a fare gol, quando ce li daranno li tireremo”. 

Parlando invece dei compagni di squadra Hernanes e Guarin e del loro apporto fondamenta all’Inter, Ranocchia ha aggiunto: “Danno molta qualità e fisicità. Sono giocatori molto fisici, molto tecnici, il profeta fisicamente è molto forte, Guaro è una bestia”.

Sulle chances rimaste per farsi convocare in Nazionale e sbarcare in Brasile in occasione del mondiale estivo, Ranocchia è fiducioso: “Nazionale dimenticata? Ma che dimenticata, siete matti. Io ci provo fino alla fine, proverò a mettere in difficoltà il mister fino alla fine, poi lui farà le sue scelte”.

Leggi anche–> Calciatori Inter, Ranocchia vicino al rinnovo?

Leggi anche–> Mercato Inter 2014-2015, Thohir e Mazzarri parlano di Fernando Torres