Notizie Milan: il "bidone" Kakà verso un posto al Mondiale

Il ritorno al Milan di Ricardo Kakà nella scorsa estate aveva sollevato non certo pochi commenti, anche sarcastici, da parte di tifosi rossoneri ma anche di sostenitori di squadre avversarie che vedevano il rientro del brasiliano in Italia paragonabile ad una voglia di ricca “pensione” da parte del calciatore brasiliano.

I dubbi erano legati alle sue condizioni fisiche, non certo ottime al momento dell’addio al Real Madrid e che lo hanno posto agli occhi dei tifosi delle Merengues come un vero e proprio bidone: a dare conferma, neanche a dirlo, l’infortunio alla prima gara ufficiale con il Milan e tante ironie e commenti arrabbiati dei tifosi. Ora però, a distanza di due mesi da quel Torino-Milan, Ricardo Kakà sembra essere tornato devastante: inserimenti, corsa e soprattutto tanto sacrificio, simbolo di una maturazione ancora maggiore rispetto al campione ammirato col Milan fino al 2009.

Kakà Mondiali 2014

Ora il brasiliano, protagonista anche a Livorno con l’assist decisivo per il primo gol di Balotelli, può puntare seriamente ad un posto al Mondiale 2014: il trequartista serve e come alla squadra brasiliana che affronterà la competizione a partire da giugno e il c.t. Felipe Scolari è sempre stato uno dei più grandi ammiratori del calciatore ex Real Madrid e San Paolo che potrebbe seriamente rientrare nei 22 che alla fine parteciperanno al Mondiale. 686 minuti giocati, conditi da tre gol e scettici messi a tacere, almeno per il momento.

In Brasile c’è chi è sicuro che Kakà sarà presente al Mondiale, anche considerando quanto stia facendo bene col Milan e soprattutto una sua eventuale convocazione potrebbe seriamente precludere le chance per l’ultimo Mondiale della carriera a Ronaldinho, che pure dopo l’ultima ottima stagione sembrava aver di nuovo chance di convocazione.

Leggi anche -> Milan-Ajax: numeri e statistiche della sfida 

Leggi anche -> Milan-Ajax: il ritorno di un ex rossonero a San Siro