Notizie Milan, Lim offre 500 milioni di euro: Fininvest smentisce

Il Milan, come dichiarato circa un mese fa da Barbara Berlusconi, sta cercando degli investitori interessati al progetto rossonero e tra questi il primo a farsi avanti è stato Peter Lim. Il magnate di Singapore si era mostrato disponibile ad investire nel Club della famiglia Berlusconi, ma la richiesta da lui avanzata non incontrava il favore del Milan: Lim offriva 300 milioni di euro per prelevare il 51% del Club, pronta la risposta di Lady B che aveva chiarito: “300 milioni sono solo il 30% del Milan, l’intera società costa un miliardo”. Proposta quindi rispedita al mittente.

A distanza di un mese circa, come  riportato da La Gazzetta dello Sport, Peter Lim torna alla carica e, questa volta, offre per il 50% della società 500 milioni di euro. Intanto il Milan e Barbara Berlusconi si guardano attorno: oltre al magnate di Singapore, anche Zong Quinghou, secondo uomo più ricco al mondo, potrebbe essere interessato al progetto Milan. Il cinese aveva già in passato tentato di investire il suo denaro nel mondo del calcio avvicinandosi al Liverpool, ma l’affare non fu portato a termine. Quinghou potrebbe, quindi, investire parte del suo capitale nel Milan e, a questo proposito, pare che abbia avuto i primi contatti con Barbara Berlusconi.

Per il momento si tratta di voci. Fininvest, infatti, attraverso un comunicato ufficiale ha chiarito che il Milan al momento non ha ricevuto alcuna proposta da parte di nessun investitore e parla di indiscrezioni della stampa. Questo le parole del comunicato ufficiale: In merito a indiscrezioni riportate dalla stampa, la Fininvest smentisce nuovamente ogni ipotesi di cessione del controllo del Milan”.

Leggi anche-> Milan 2014/14: si lavora al nuovo logo

Leggi anche-> Barbara Berlusconi: “300 milioni sono solo il 30% del Club”

Leggi anche-> Costruzione nuovo stadio: si pensa al quartiere Baggio