Notizie Mondiali 2014, Muntari e Boateng cacciati dal Ghana

Da dimenticare il Mondiale brasiliano dei calciatori rossoneri impegnati nella massima competizione internazionale che non hanno avuto modo di rifarsi di una stagione negativa con la maglia del Milan. Dopo le eliminazioni di Honda, De Sciglio, Balotelli ed Abate, arriva il turno di Sulley Muntari che riesce a terminare il suo Mondiale prima che la sua squadra sappia se giocherà gli ottavi di finale o meno. A questo punto resta il solo Nigel De Jong, pilastro della sua Olanda, a poter giocare partite della competizione brasiliana.

Il calciatore ghanese termina anzitempo il suo Mondiale assieme ad un altro ex rossonero e compagno di Nazionale, quel Kevin Prince Boateng che proprio nel 2010 in Sudafrica si mise in mostra e si guadagnò l’ingaggio del Milan. Espulsi entrambi dal ritiro della Nazionale ghanese, pronta a giocare la gara decisiva per la qualificazione contro il Portogallo, per via di una pesante lite sfociata anche in un diverbio materiale.

I due sarebbero arrivati alle mani dinanzi agli occhi allibiti dei compagni di squadra e a calmarli sembra sia stato proprio un altro interprete rossonero, Michael Essien, punto di riferimento per la nazionale di Appiah. Lo stesso c.t. ha confermato l’espulsione e vedendosi così convinto nel rinunciare ai due litigiosi, pur nel caso in cui riesca ad arrivare agli ottavi: i due calciatori sono pronti al rientro in patria.

Leggi anche: