Notizie Roma, Pallotta: “Totti, al suo addio ritireremo la maglia”

Ritireremo la maglia numero 10, non ci sono dubbi: non sarà una cosa di un’ora, il suo addio, ma di un mese”. A parlare ai microfoni di Sky Sport 24 è il presidente della Roma James Pallotta che ha così voluto onorare il capitano giallorosso Francesco Totti. Per chiarire meglio il suo pensiero ha aggiunto: “Sarebbe fantastico poter replicare giocatori come lui, De Rossi, Florenzi. A Boston avevamo Larry Bird, abbiamo avuto Paul Pierce, ed è stato molto difficile decidere di cederlo, ma per la squadra fu un bene. Mi piacerebbe avere giocatori che restano 10-15 anni in squadra”.

Totti però è ancora presente, il futuro è invece lo stadio da costruire presentato ieri in pompa magna al Campidoglio: “La costruzione degli stadi è essenziale per lo sviluppo del calcio in Italia. La Juventus è stata la prima squadra e ha un grande stadio. Roma è visitata da 30 milioni di turisti. Spero che il nostro progetto possa trainarne altri”.

Quindi si è soffermato sul rinnovo del contratto a Garcia: “Non è un argomento attualissimo perché scade nel 2015”, ha risposto il magnate americano. Mentre sulla fretta di rinnovare i contratti (sul tavolo, c’è già quello di Pjanic), il presidente della Roma si dice anche sorpreso rispetto a ciò che accade in America: “Ho parlato con molti proprietari europei, infastiditi dai rapporti con certi agenti. Prima o poi, questa è una cosa che dovrà cambiare”.

Leggi anche — > Gossip su Totti e Ilary Blasi, il capitano della Roma dice basta

Leggi anche — > Roma ecco il nuovo stadio, Pallotta: “Ci siamo ispirati al Colosseo”