Notizie Torino calcio, Cairo: “Cerci resta solo se motivato”

“Se Cerci non è motivato, è inutile trattenerlo“. A dirlo stavolta non è stato qualche procuratore o addetto ai lavori, ma il presidente del Torino Urbano Cairo. Due giorno dopo la vittoria nel preliminare di Europa League contro il Brommapojkarna, in casa Torino torna prepotentemente alla ribalta il calciomercato. E manco a dirlo, si parla di Alessio Cerci, le cui voci su un possibile trasferimento si rincorrono ormai da mesi.

Queste le dichiarazioni di Cairo a Radio 24, riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Di Cerci ne abbiamo parlato talmente tanto. Il tema è facile: se ha il piacere di rimanere al Torino, io sono il primo a volerlo a tenerespiega -. Se invece il ragazzo ha voglie diverse diventa più difficile trattenerlo: non è opportuno tenere un giocatore così importante non motivato”. Alla finestra c’è sempre il Milan: il club rossonero non molla la presa.

Il presidente del Torino si è poi soffermato sulla vittoria contro il Brommapojkarna: “Bene così. Gli svedesi hanno già giocato 16 partite di campionato, sono molto più allenati, sono gare da non sottovalutare altrimenti fai brutte figure. Dobbiamo prendere molto sul serio l’Europa League impegnandoci al massimo e cercando di avere una rosa ampia con i giusti ricambi”.

Leggi anche: