Notizie Udinese: Scuffet, il predestinato che si ispira ad Handanovic

Il futuro dell’estrema difesa si chiama Simone Scuffet. Portiere classe 1996, di proprietà dell’Udinese sembra essere un predestinato, non a caso c’è chi già lo addita come il Buffon del futuro: tranquillità e parate esemplari, questo quello che Scuffet ha messo in scena a San Siro ieri sera, dicendo ripetutamente no ad ogni tentativo di affondo dell’Inter.

Il giovane portiere nativo di Udine, che dichiara di ispirarsi ad Handanovic, ha rilasciato queste brevi dichiarazioni ai microfoni Sky nel post partita di Inter-Udinese: “Molti ragazzi mi hanno fatto i complimenti, è chiaro che quelli di Handanovic mi hanno fatto doppiamente piacere perché ho sempre detto di ispirarmi a lui. È un punto di riferimento. Tutte le gare vanno affrontate allo stesso modo. Fa piacere fare una buona prestazione, soprattutto quando si raggiunge il risultato. Penso che la parata sul tiro di Hernanes sia stata la più difficile della serata, ma non so se sarei riuscito a prendere il colpo di testa di D’Ambrosio senza l’intervento di Domizzi”

Guidolin, che non ha sbagliato ad eleggere titolare Scuffet al posto di Brkic, non tarda a spendere parole di encomio nei riguardi della giovane promessa dell’estrema difesa bianconera: “Non ho mai schierato un portiere così giovane in tutta la mia carriera e il ragazzo sta rispondendo molto bene. La sua educazione e la serenità che gli porta la famiglia sono i suoi punti di forza. Sono convinto che avrà un futuro importante”

Leggi anche -> Moratti dopo Inter-Udinese: “Arbitri? Statistica assurda”

Leggi anche ->Probabili Formazioni Lazio-Parma 2014: Ultime notizie e diretta tv