Nuova Penalizzazione Catania? Solo una Multa nell’Inchiesta i Treni del Gol

Si apre un nuovo paragrafo nell’inchiesta “I treni del gol”. Sono attese per la prossima settimana le sentenze per Delli Carri e Impellizzeri, ma anche il Catania rischia qualcosa. Nuova penalizzazione? No, solo una multa per responsabilità oggettiva. Almeno questo è quello che si apprende dalle ultime notizie relative al filone calcioscommesse che ha visto coinvolta la società etnea per compravendite di alcune partite del campionato 2014-15 di Serie B.

A un anno di distanza dovrebbe concludersi con le sentenze a Delli Carri e Impellizzeri, all’epoca dei fatti DS del Catania Calcio e titolare di un punto scommesse, l’inchiesta “I treni del gol”. I due non furono subito sottoposti a processo perché ai domiciliari e perché la Procura allora decise di dar priorità ai più urgenti destini di Pulvirenti, condannato per cinque anni, e del Catania Calcio, retrocesso in Lega Pro con 9 punti di penalizzazione. Adesso toccherà quindi a Delli Carri e Impellizzeri. Con loro, probabilmente, si giungerà alla fine della questione, ma anche il club rossazzurro pare rischiare ancora qualcosa.

Se fino a qualche ora fa si parlava di nuova penalizzazione del Catania per rispondere dei comportamenti del suo ex DS, penalizzazione non da poco in quanto si parlava di ulteriori 10-15 punti che avrebbero di fatto annullato l’attuale stagione della squadra di Pancaro, nelle ultime ore giungono notizie rassicuranti per i siciliani. Il Catania infatti, secondo quanto riferito dall’avvocato della società etnea, rischia solo una multa di 10.000 euro in quanto: “È stato recepito il nostro teorema del ne bis in idem da parte della procura federale”.

TUTTE LE NOTIZIE SUL CATANIA CALCIO