Nuovo Allenatore Cagliari, Sarri rifiuta: “Non credo”

VOTA QUESTA NOTIZIA

Al termine del summit tra la dirigenza dell’Empoli e Maurizio Sarri, è arrivata ufficialmente la decisione del tecnico. All’uscita dal quartier generale azzurro, l’allenatore ha trattenuto a fatica la sua commozione: “Avevamo già parlato ieri, ho deciso io che la storia finisce qui, perchè la società mi è stata vicino fino all’ultimo. Devo solo ringraziare società, giocatori, tifosi e città perchè non è che sono stato bene, ma è stata la storia perfetta, quindi è giusto metterla via e speriamo sia solo un arrivederci. Cagliari? Penso di no, non ho accordi con nessuno. Le probabilità di rimanere fermo sono abbastanza alte al momento. Se questa ipotesi si dovesse concretizzare, andrò in giro in Italia e in Europa a studiare, anche perchè non avrò molto altro da fare. Il problema – dice – è che in Italia nessuno crede mai alla verità, ma io non ho mai preso accordi con nessuno.

Sono tante le proposte e le voci arrivate a mister Sarri, per quanto di buono fatto in questi 3 anni di Empoli: “E’ stata l’esperienza più bella della mia carriera e non potrò mai dimenticare questo pubblico e tutto l’ambiente azzurro. Dispiaciuto per la Sampdoria? Io fino ad ora ho solo riflettuto su questa decisione, – prosegue – mi sarei dispiaciuto soltanto se fosse successo dopo questo incontro. E’ ovvio – aggiunge – che se capiterà l’opportunità di lavorare in una società seria non mi tirerò indietro, perchè ho comunque bisogno di lavorare.” 

Leggi anche –> Sarri lascia l’Empoli: Ufficiale