Nuovo allenatore del Milan, Emery al posto di Inzaghi?

In attesa di una svolta sul piano societario, in casa Milan ci sono da sciogliere ancora dei nodi importanti. La società deve ridare lustro ad una squadra che può e deve fare molto di più rispetto a quanto visto in questa stagione. in primis c’è il nodo allenatore da sciogliere. Pippo Inzaghi non ha convinto nella sua prima esperienza sulla panchina di una grande squadra. Colpa della poca esperienza, ma soprattutto delle troppe aspettative che ci sono alle spalle di questa società.Per questo  in pole position confermata la pista che porta a Unai Emery, 44 anni ancora da compiere, spagnolo e in piena rampa di lancio con il suo Siviglia. Era tra i candidati anche la scorsa stagione, prima che si decidesse di puntare su Inzaghi. Ha colpito l’annata del tecnico con il suo Siviglia, in semifinale di Europa League e seria pretendente al titolo finale.

Per la società del futuro previsto anche un colpo in attacco. Si pensa ad un nome che possa rilanciare la squadra, ma soprattutto fare goal, visto che quest’anno tutto il peso dell’attacco è dipeso dal francese Menez, uno che da solo non riesce a trascinare tutta la squadra. Occorre acquistare un bomber che possa andare a segno più dei classici 10 goal a stagione e trascinare la squadra verso traguardi prestigiosi.

Leggi anche: