Nuovo sponsor Milan: senza Fly Emirates c'è Etihad

Ieri Barbara Berlusconi insieme ad una delagazione di uomini esperti in finanza, è volata alla volta di Dubai per ceracare di rinnovare la parternship con la società araba Fly Emirates, come già preannunciato nella conferenza stampa dell’inaugurazione del nuovo impianto “Casa Milan”. Il contratto con la potente società aerea araba scadrà nel Giugno del 2015; ricordiamo che questa partenrship fu stipulata nel 2010 con un accordo di circa 60 milioni di euro. Questa quindi la missione di Barbara Berlusconi che ha intenzione di far crescere il Milan con nuovi introiti provenienti soprattutto dall’estero, e se il rinnovo con Fly Emirates dovesse fallire, ci sarebbe già il sostituto ovvero Etihad che sta cercando di comprare parte dell’azienda aerea italia “Alitalia”.

Barbara Berlusconi però ha un obiettivo molto chiaro in mente, ovvero costruire il nuovo stadio del Milan e per farlo avrà bisogni di importanti collaborazioni. Il nome che si fa in queste ultime ore è quello del magnate di Singapore Lim che avrebbe offerto 300 milioni di euro per il 51% della società di via Aldo Rossi, ma vuole troppo Milan, infatti la famiglia Berlusconi non è intenzionata a lasciare il pacchetto di maggioranza ma solamente cercare di vendere il 30% della società rossonera.

 

Leggi anche: Calciomercato Milan: l’ultima idea è Gaston Ramirez (Southampton)

Leggi anche: Andrea Pirlo: “Lasciai il Milan di comune accordo con la società”

Leggi anche: Rami vuole restare al Milan: “Voglio vincere qualcosa in rossonero”