Nuovo Stadio, la Gazzetta: "Milan e Inter proprietari di San Siro? Si può!"

Il Milan, secondo la Gazzetta dello Sport, dopo l’abbandono della costruzione del nuovo stadio al Portello, torna a pensare a S. Siro, e come vi abbiamo anticipato nei giorni scorsi, si fa sempre più concreta la possibilità di una cogestione dell’impianto con l’Inter.

AFFITTO O PROPRIETA’? – C’è da premettere che né il Milan né l’Inter hanno alcun problema col comune di Milano sul vecchio e glorioso stadio, ristrutturato per Italia ’90. Infatti gli accordi di locazione dureranno almeno ancora fino al 2030. Però il comune sta pensando di allungare la locazione de di concedere il diritto di superficie anche sul lungo periodo (fino a 90 anni).

LE PAROLE DI GALLIANI – Sul punto è intervenuto anche l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, in occasione della presentazione della rete televisiva della Lega di Serie A, qualche giorno fa. C’era anche Marco Fassone, ex direttore generale dell’Inter. A domanda precisa ha risposto: “Milan e Inter non possono che andare d’accordo sulla questione stadio: hanno numeri, obiettivi e ambizioni simili, e questo è più unico che raro per le città europee. Se cinquant’anni fa le due società si fossero fuse”, ha aggiunto “si sarebbero tagliati i costi del 50% e i ricavi sarebbero stati poco meno della somma delle due”, finendo per ridere della sua stessa battuta e tranquillizzando i giornalisti sull’impossibile eventualità.

Leggi anche: