Nuovo Stadio Milan, Fondazione Fiera: "Dicano se hanno cambiato idea"

“Dicano se hanno cambiato idea“. Così Benedito Benedini, presidente di Fondazione Fiera, sul Nuovo Stadio del Milan, a margine del Worshop Ambrosetti, come riportato oggi da “Calcio e Finanza”. Dunque, la telenovela continua, quando invece, dopo l’ok della Fondazione Fiera in estate, il più sembrava fatto.

Ma ecco il discorso completo di Benedini: “Sono state scritte inesattezze, sia nel comunicato del Milan che nelle interviste che hanno fatto”, afferma. Quindi prosegue: “Le nostre carte, scritte e firmate da loro dicono che loro hanno preso l’impegno per acquisire i diritti di superficie del Portello. Se hanno cambiato idea nel frattempo bisogna che, onestamente, ce lo dicano. In questo momento c’è una specie di stallo”.  Conclude: “Vedremo nelle prossime settimane quello che succederà“.

A questo punto, le ipotesi che si vada verso altre soluzioni (Area Falck a Sesto San Giovanni) diventano sempre più plausibili. Nelle prossime settimane però potrebbe esserci un incontro tra Berlusconi e Benedini, che potrebbe risolvere i problemi che si sono creati, almeno ufficialmente, per i costi della bonifica, ritenuti troppi alti dal Milan. C’è poi anche il fattore Mr Bee: il broker ancora non si è pronunciato sullo stadio. Insomma, per la nuova casa del Milan è ancora tutto in alto mare.

Leggi anche: