Il medico personale di Silvio Berlusconi, Alberto Zangrillo, parla dell’operazione del presidente rossonero: Martedì il giorno fatidico.

Ormai ci siamo quasi: martedì il presidente rossonero Silvio Berlusconi andrà sotto i ferri per sottoporsi ad un’operazione al cuore, necessaria per sostituire la valvola aortica. Ad occuparsene sarà l’equipe del San Raffaele di Milano ed a parlarne è il medico personale dell’ex-premier, Alberto Zangrillo, come riportato dal sito Milan News:

“E’ determinato, consapevole e attende con assoluta fiducia l’intervento programmato per martedì mattina – ha dichiarato Zangrillo – Dobbiamo fare le cose bene e programmate con calma, perchè sono cose serie. Si sente bene, anche se è provato e affaticato. La sintomatologia è coerente con la patologia che abbiamo indicato”.

Berlusconi attende quindi solamente di superare indenne l’operazione per tornare più attivo di prima ed occuparsi degli ultimi dettagli riguardanti la cessione del club. Lunedì, come ribadito in un nostro precedente articolo, è in programma un incontro decisivo tra Fininvest e Sal Galatioto.

LEGGI ANCHE:

Milan, Paolo Berlusconi “Silvio sta meglio, lo aspettiamo”

Cessione Milan, lunedì incontro Fininvest-Galatioto