Pagelle Barcellona-Roma 4-1: i Voti (Champions League 2017-18)

Molto bene Iniesta, male De Rossi e Gonalons

Gara dal risultato schiacciante, 4-1, ma bugiardo, quello di Barcellona-Roma. I giallorossi tengono molto bene nel primo tempo ma si sfaldano solo dopo il raddoppio blaugrana. Dzeko riapre le speranze, ma è a fine partita, con un guizzo di Suarez, che Messi e compagni chiudono, probabilmente, il discorso qualificazione. Buona la prova di Fazio e Kolarov, sottotono De Rossi e disastroso Gonalons, nel Barça un Messi non stellare lascia il premio di migliore in campo ad Iniesta. Ecco le pagelle ed i voti di Barcellona-Roma.

Pagelle Barcellona:

Ter Stegen: In una sola occasione fa un errore madornale tentando il dribbling, ma rimedia con una parata fantastica. Incolpevole sul gol di Dzeko. 6,5
Semedo: Primo tempo non all’altezza, migliora nella ripresa, facendosi vedere in avanti, dietro rimane imperfetto. 6
Pique: Gol a parte una buona prova, la sua rete è davvero semplicissima, ma significativa per i suoi compagni. 6,5
Umtiti: Si addormenta qualche volta, migliora la sua prestazione grazie alla presenza, ravvicinata, col pallone in occasione dell’autogol di Manolas. 6
Jordi Alba: La costanza lo aiuta ad emergere alla lunga persino quando non è molto presente in fase propositiva, dietro si comporta molto bene, persino quando è chiamato in causa con dei colpi di testa. 6,5
Sergi Roberto: (esce all’82’) Ala, centrocampista, trequartista, esterno di centrocampo, può fare tutto e può fare tutto molto bene. Corre tantissimo e non molla mai un pallone. 6,5
Busquets: (esce al 65′) Porta a termine il proprio compito finchè resta in campo. Buoni passaggi e qualche palla recuperata, tornava da un infortunio e non era al meglio. 6
Rakitic: Sempre una spanna sopra la media. Prende un palo che gli nega un gol bellissimo, gioca bene e ricama palloni per i compagni in maniera sublime. 6,5
Iniesta: (esce all’84’) Gioca come se i quarti di Champions fossero una partita comune, mentre tra gli avversari ben pochi hanno conosciuto questa gioia. E’ merito suo l’autogol di De Rossi, gioca a memoria con Messi e Rakitic ed è sempre tecnicamente impeccabile. 7
Messi: Dribbla, o almeno ci prova, più volte, ma spesso il pallone gli viene portato via. Qualche conclusione alta, ma tanti palloni giocati per i compagni, grazie a lui Suarez propizia la rete di Pique. Meno extraterrestre del solito, ma sempre determinante. 6,5
Suarez: Paga un primo tempo disastroso, un tiro parato facilmente da Alisson non basta per lui, che sbaglia tantissimi palloni. Nella ripresa ritorna il bomber che tutti conosciamo, gol da uomo d’area e merito sul gol di Pique. 6,5
Paulinho: (entra al 65′) Entra e fa il suo lavoro, qualche volta si propone anche troppo, non venendo servito a dovere. 6
Andrè Gomes: (entra all’82’) Senza voto
Denis Suarez: (entra all’84’) Senza voto.

Pagelle Roma:

Alisson: Qualche buona parata, sì, anche quella sul gol di Pique, tuttavia qualche sbavatura la si nota in più occasioni. 5,5
Bruno Peres: Avrebbe dovuto spingersi più in avanti, come Kolarov ha fatto dal lato opposto, tuttavia ha provato a difendere al meglio. 6
Fazio: Nonostante la Roma abbia subito 4 reti, il difensore migliore del match è stato lui. Recuperati un sacco di palloni, anche da Messi, marcature ottime, fisico sempre sfruttato bene. 6,5
Manolas: Autogol a parte non è insufficiente la sua partita, tuttavia gioca al di sotto delle sue possibilità 5,5
Kolarov: Prende un giallo, ma gioca con personalità tutta la gara, si propone quanto basta, tenta di difendere, merita la sufficienza. 6
Strootman: Contro lo Shakhtar con un guizzo ha praticamente regalato a Dzeko il gol qualificazione, stasera troppi sbagli, troppi palloni non recuperati, un centrocampo molle per la Roma, anche a causa sua. 5,5
De Rossi: (esce al 76′) Autorete disgraziatissima, ma tanti sbagli, in fase di costruzione ed anche in fase difensiva. Questa volta il miglior mediano italiano fallisce. 5
Pellegrini: (esce al 59′) Sul primo gol avversario è lui a sbagliare il passaggio, ma cerca spesso di giocare di prima ed anche di isnerirsi, qualche contropiede è solo merito suo. 6
Florenzi: (esce al 71′) Quando ormai il cambio in favore del faraone sembra inevitabile, ovveroa d inizio ripresa, si trasforma e la sua pessima gara diventa una partita giocata con cuore e voglia di fare. Qualche buon cross e tanta corsa. 5,5
Dzeko: Segna una rete non impossibile e gioca un primo tempo degno della partita che al Chelsea non avrebbe mai giocato quest’anno. Tuttavia nel finale di gara perde molti palloni e non riesce più ad essere un punto di riferimento. 6
Perotti: Paga un primo tempo che lo vede poco protagonista, mentre sia Di Francesco che il pubblico da casa si accorgono che Semedo non è certo un terzino bravo a difendere. Nella ripresa sfodera un assist al bacio per Dzeko, ma nulla più. 6
Gonalons: (entra al 59′) Riesce a fare peggio di De Rossi, non solo per le pochissime palle giocate in maniera saggia, ma anche per un controllo obbrobrioso che vale il 4-1 per il Barça. 4,5
El Shaarawy: (entra al 71′) Senza voto.
Defrel: (entra al 76′) Senza voto.