Pagelle Inghilterra-Italia: i Voti dell’Amichevole

Finita l’amichevole di Londra, Inghilterra-Italia, andiamo a vedere i voti nelle pagelle del match disputato poco fa. Gli azzurri di Di Biagio pareggiano a un minuto dalla fine su calcio di rigore concesso dal VAR, prova non eccellente ma ottimo risultato per Insigne e compagni. Gli inglesi pagano le sostituzioni e un finale di partita meno intraprendente rispetto ad inizio gara. Ritrovata la rete per gli azzurri che erano a secco da oltre 300 minuti, buona la prova di Bonucci e Zappacosta, Chiesa si procura il rigore, per gli inglesi uno strabiliante Sterling, a lui l’MVP per questo match.

Pagelle Inghilterra:

Butland: Non ha dovuto fare molte parate, non è bravissimo di piede ma nessun orrore commesso. 6
Trippier: (esce al 54′) Inizia con la solita esplosività ed intraprendenza, poi cala e viene sostituito. 6
Stones: (esce al 72′) Lui esce e l’Inghilterra sbanda, un vero faro per la difesa inglese, una sbavatura ad inizio partita, ma ha subito rimediato. 6,5
Tarkowski: C’è ma non si vede, a volte capita ad uno dei tre centrali, tuttavia affianco a Stones gioca una buonissima gara, nel finale anche lui cala e paga la stupidaggine del fallo su Chiesa, evitabilissima. 5,5
Walker: Bravissimo sino alla fine, è il difensore che sente meno l’assenza di Stones, prende lui le chiavi della difesa e lo fa bene, si propone tanto e lancia i compagni. 6,5
Ashley Young: Nell’Aston Villa era una delle ali migliori della Premier, adesso sa fare il terzino, l’esterno di centrocampo, insomma tutto sulla fascia sinistra, ma anche a destra dove infatti ha giocato dopo l’uscita di Trippier. Uno dei migliori tra i suoi. 7
Dier: A centrocampo interpreta nel migliore dei modi sia il ruolo del mediano che quello di regista basso, poi gli tocca andare in difesa dopo l’uscita di Stones e cala un po’. 6,5
Chamberlain: (esce al 54′) Incontenibile per buona parte della gara, in piena trance agonistica si becca un giallo per proteste, una buona gara la sua, con tanti inserimenti e tanta corsa. 6,5
Lingard: (esce al 70′) Suo l’assist furbo per il gol di Vardy, gioca bene e cerca sempre il tocco giusto per il compagno, un vero trequartista anche se spesso ripiega molto. 7
Sterling: Semplicemente fenomenale. Dribbla, passa, corre, è sulla trequarti e due istanti dopo è pronto a calciare o a dare il pallone giusto al compagno. 7,5
Vardy: (esce al 70′) Gia prima del gol ci aveva provato imbucandosi nella difesa azzurra, il primo tiro è stato semplice per Donnarumma, il secondo è valso un bel gol. 6,5
Rose: (entra al 54′) Entra e gioca bene sulla sinistra, Chiesa prova anche a puntarlo e a mettere un paio di cross, ma niente di pericoloso. 6
Lallana: (entra al 54′) In campo sembra voglia subito mettersi in mostra e all’inizio lo fa bene. Si trova alla perfezione coi compagni lì davanti, poi però paga la minor spinta della sua squadra. 6
Rashford: (entra al 70′) Gara incolore, parte con voglia di fare, poi non gioca più palloni utili. 6
Cook: (entra al 70) Entra in campo e va a fare numero insieme ai suoi compagni che provano a difendere il vantaggio, gioca troppi pochi palloni. 6
Henderson: (entra al 72′) Senza voto.

 

Pagelle Italia:

Donnarumma: Incolpevole sulla rete inglese, ogni tanto si prende qualche rischio, ma non combina guai. 6
Zappacosta: Gioca una buona gara, difensivamente deve migliorare ancora, ma riesce a proporsi spesso. 6
Rugani: Si guarda l’assist di Lingard ed il gol di Vardy, esclusa questa sbavatura non rischia molto, ma può fare meglio. 5,5
Bonucci: Lancia i compagni e prova a difendere al meglio, sul gol di Vardy non poteva fare di più, ma non si arrende mai e cerca spesso Insigne e Belotti. 6,5
De Sciglio: Il migliore insieme a Bonucci, chiude molto bene, corre, non concede niente ad avversari molto pericolosi, poteva spingere di più, ma va già bene così. 6,5
Pellegrini: (esce al 78′) Non gioca malissimo, paga la prestazione pessima di Parolo e di Jorginho. Prova a far salire la squadra ma palla al piede non fa mai troppi metri, poteva dare di più sugli inserimenti. 6
Jorginho: Nel finale crea un’occasione meravigliosa con Insigne, il giocos tile Napoli però finisce lì, male come regista ed anche come aiuto per la difesa. 5
Parolo: Non fosse così generoso meriterebbe un voto anche più basso, purtroppo sbaglia tantissimo e commette lui il fallo che porta al gol inglese. 5
Candreva: (esce al 52′) Un bel cross per Immobile, poi fine. Una partita che non parla certo di lui, Zappacosta prova a dargli una mano nel primo tempo, ma l’ex laziale è stanco già a fine primo tempo. 5
Immobile: (esce al 63′) Sbaglia tanto, specie ad inizio partita. Molto generoso, ma a questi livelli non basta, la rete ina zzurro non arriva e serve una marcia diversa per sbloccarsi e ricordare che lui è mister 24 reti in A, sinora. 5
Insigne: La sua partita è stata deludente sino alla fine, la rete su rigore e l’occasione creata con Jorginho sono i suoi unici lampi, ci si aspettava tanto in più da lui, specie dopo l’esclusione dai titolari contro la Svezia, che tanto ha fatto discutere. 5
Chiesa: (entra al 52′) Non fa giocate da alta scuola, ma è concreto non solo nel procurarsi un rigore, ma eprsino nel puntare l’uomo e crossare, cosa mai fatta da Candreva. 6
Belotti: (entra al 63′) Entra al posto di Immobile per cercare il rilancio in azzurro e per svegliare il reparto offensivo, cosa che riesce meglio a Chiesa. 5,5
Gagliardini: (entra al 78′) Senza voto.