Palermo-Juventus, Allegri: “Vincere per dare continuità”

A poco più di 24 ore dal calcio d’inizio di Palermo-Juventus, ha parlato in conferenza stampa Massimiliano Allegri, che ha presentato così il match del “Barbera”: “E’ una partita che va aggredita, troveremo un ambiente che spingerà il Palermo a battere la Juventus, che è sempre un risultato straordinario per la squadra avversaria. Dobbiamo avere la stessa cattiveria di mercoledì e una buona tecnica, ci aspetta una partita molto complicata. E’  importante dare continuità i risultati”.

In attacco chi gioca? “Giochiamo con due attaccanti, quindi due devono rimanere fuori. Morata? Le sue capacità sono grandi, ma in questo momento Mandzukic ci garantisce delle cose di cui la squadra ha più bisogno. Nell’arco di una stagione ci sono 50 partite, quindi toccherà a tutti rimanere fuori. Dybala? Non so neanche se lo convoco, per evitare polemiche forse è meglio se lo lascio a casa…”.

Recuperi importanti in casa Juve: “Tornerà Padoin, mentre Pereyra rientrerà dopo la Lazio. Hernanes ancora ai box, Khedira lavorerà con la squadra nel giro di 3-4 giorni. Cáceres non ha niente di particolare, ma si porta dietro questo problema in Nazionale”.

Infine, si è lasciato andare ad una battuta sul patron rosanero Maurizio Zamparini: “E’ simpatico, un presidente abbastanza focoso, ma fa parte del personaggio. In modo scherzoso va preso per quello che è”.

JUVENTUS: LE ULTIMISSIME