Palermo-Juventus, Sorrentino: "Dybala? Se segna gli do uno schiaffo"

Il portiere rosanero parla della sfida contro i bianconeri

Stefano Sorrentino, al Palermo dal 2013, è diventato un senatore dello spogliatoio siciliano e a lui viene chiesto di presentare la partita contro la Juventus di domenica sera.

Il portiere si vuole togliere qualche sassolino dalla scarpa poichè la Vecchia Signora fu l’unica squadra che lo scartò quando aveva diciotto anni: “A quell’età, quelle cose, sarebbero potute essere un grave ostacolo per il mio sogno ma essendo sempre ottimista ho continuato a lavorare infatti, subito dopo, andai al Torino e da lì cominciò la mia carriera”

Sorrentino, poi, spiega che non ha rimpianti perchè avrebbe potuto ri-abbracciare il bianconero qualche anno dopo: “La Juventus mi aveva contattato per fare il secondo portiere, erano in dubbio fra me e Storari. Non se ne fece più niente perchè il Chievo non mi lasciò andare. Non sono rammaricato perchè poi sono arrivato a Palermo e mi trovo benissimo, sto vivendo un’altra giovinezza”

L’estremo difensore, infine, parla del suo ex compagno di squadra, Paulo Dybala: “Paulo è sempre stato forte, ce ne accorgevamo quando eravamo in allenamento e abbiamo capito subito che sarebbe potuto essere un crack. Se dovesse segnare gli darò uno schiaffo” (ride) – continua – “Siamo due squadre in salute, loro non sono più quelli d’inizio stagione e noi veniamo da un punto importante contro la Lazio. Sarà una partita difficile per entrambe”