Andiamo verso Palermo-Milan, sfida valevole per la dodicesima giornata della Serie A (2016/17), in programma al Barbera. Vincenzo Montella, presenta la partita in conferenza stampa.

Il tecnico dei rossoneri parla in conferenza stampa, andiamo a vedere le parole del tecnico all’indomani della sfida contro i rosanero.

Alla domanda sulle vicende societarie, e quanto possono incidere sulla squadra:“Sin dall’inizio con la squadra sono stato molto chiaro, noi dobbiamo pensare solo al campo. E questo può essere un vantaggio per noi, anzi lo è “.

Niang non ci sarà:“Ci manca uno con queste caratteristiche, possiamo alzare Bonaventura, forzare Luiz Adriano, avanzare Mati o spostare uno tra Honda e Suso, sono queste le opzioni”.

Sulla squadra di De Zerbi:“Domani affrontiamo una squadra che ha delle idee, anche se le sta portando avanti con fatica. E se non hai il massimo dell’aggressività rischi di fare una brutta figura. Domani non dobbiamo pensare di sottovalutare questo impegno. Per la storia recente non siamo nelle condizioni di sottovalutarlo”.

Potrebbe essere la partita di Pasalic: “Devo valutare costantemente ogni giocatore e so quanto possa essere difficile riuscire a capire cosa vuole l’allenatore. Lui in queste settimane è cresciuto molto, anche fisicamente, però non ha avuto la possibilità di giocare. Invece l’ho messo anche per motivarlo, la mia considerazione è alta perchè ho visto dei miglioramenti”.

Il tecnico chiede di più da Carlos Bacca: “Non credo che in casa bisogna giocare in un modo e in trasferta in un altro. Bacca deve fare quello che sa fare meglio e noi dobbiamo metterlo nelle condizioni di farlo. Forse lui deve fare qualcosina in più”.