Partite Milan: Voti e Pagelle di Catania-Milan 1-3

Il Milan batte il Catania e dice per il momento addio ad una crisi che stava seriamente creando sconforto nei tifosi rossoneri che sperano si possa rialzare la squadra meneghina che ha fatto per anni paura non solo in Italia ma anche in Europa. Al di là dell’entusiasmo per la vittoria, i rossoneri hanno dimostrato di saper giocare bene se organizzati in campo, a differenza di quanto visto nelle ultime gare dove facilmente si andava sotto.

Queste le pagelle di un Milan che nel complesso merita un ottimo voto, considerando l’ottima prova dell’intera squadra:

Gabriel 6: ancora spazio al brasiliano che non può nulla in occasione del gol di Castro a causa della deviazione di Bonera, ma nel complesso non commette grossi errori. Certamente non dà sicurezza ancora all’intero reparto difensivo ancora, ma la sua prestazione non ha visto alcuna disattenzione grave. VALORE IN CRESCITA

Poli 6,5: Molto bene il centrocampista ex Sampdoria, che pur non essendo terzino di natura gioca un’ottima prestazione sulla fascia. Molto propositivo e puntuale negli interventi, sfruttando anche la giornata no di Biraghi che poche volte lo supera e mette in difficoltà. UTILE

Bonera 5,5: sul gol del Catania prova a fare da muro al centrocampista argentino Castro e la colpa non va a lui per il gol subito, ma certamente si fa saltare spesso e la cosa fortunatamente non ha creato grossi problemi. DA MIGLIORARE

Silvestre 6: mezzo voto in più per il recupero lampo in vista della sfida contro la sua ex squadra. Buona partita tutto sommato, vale lo stesso discorso di Bonera, anche se i tifosi rossoneri da lui si aspettano molto considerando la fiducia che sta avendo in più di un’occasione da parte di Allegri. RIENTRO IMPORTANTE

Emanuelson 6,5: finalmente una prova degna di un vero e proprio terzino per l’ex Ajax che in questa prima parte di campionato ha avuto abbastanza spazio. Spinge molto ma conferma anche i miglioramenti in fase difensiva visti in occasione della sfida contro il Celtic. Sarà molto utile per tutta la stagione, considerando che De Sciglio sembra non essere ancora al top e Constant è alla ricerca della sua vera identità. ATTENTO

Punizione Balotelli

Montolivo 7,5: un mezzo voto in più per il gol che dà la possibilità al Milan di non sconfortarsi dopo aver subito la rete di Castro. E’ un vero e proprio faro in mezzo al campo, sempre presente in fase offensiva e importante anche in difesa, mostra qualità importanti anche in ottica nazionale, dove Pirlo non sarà certo eterno. VERO PLAYMAKER

De Jong 6,5: tanta sostanza per l’olandese che diventa domenica dopo domenica un pilastro dei rossoneri. Recupera importanti palloni e dà il là a molte azioni offensive della squadra di Allegri che in lui ha tanta fiducia: anche i compagni nei momenti di difficoltà appoggiano il pallone su di lui che è davvero importantissimo. PILASTRO

Nocerino 6: non brilla l’ex Palermo che a tratti mostra anche nervosismo nel corso della sfida, un po’ sicuramente per i ripetuti fischi dei tifosi del Catania (lui è un ex Palermo) ma anche per il momento che sta vivendo in rossonero. Prova un gol da cineteca, per il resto tanta quantità in mezzo al campo, dà il suo contributo sulla fascia, liberando spesso spazi utili per Emanuelson, ma nulla più. IN BILICO

Birsa 6: non una prova esaltante per lo sloveno che mostra un sinistro preciso e comunque pericoloso. Nel primo tempo va anche al tiro e riesce ad essere interessante anche qualche suo inserimento, ma nel secondo tempo cala. Ha ancora da dimostrare qualcosa per diventare membro importante della rosa del Milan. INCOGNITA

– El Shaarawy (dal 73′): nessun voto per lui che comunque si mostra timido in qualche occasione, come è normale che sia dopo essere rientrato dopo oltre tre mesi. Il Milan ha bisogno di lui e lui del Milan per potersi giocare anche il Mondiale. SPERANZA

Kakà 8: tanti scettici e dubbiosi al suo rientro in Italia, l’infortunio contro il Torino a confermare ciò, ma alla fine la qualità nei suoi piedi è e sarà sempre la stessa. Riesce a far male come i vecchi tempi dalla trequarti in su e magari a Madrid si stanno mordendo le mani per aver acquistato un talento assoluto come Bale quando in casa si aveva uno come il brasiliano. Buon per il Milan che in lui vede un vero e proprio faro per tutti. STELLARE

Balotelli 6,5: sonnecchia nel primo tempo ma nel secondo tempo, anche per il vivacizzarsi della gara, trova la rete del vantaggio rossonero. Allegri lo sostituisce quando capisce che può rischiare il cartellino, ma continuando così potrà diventare un elemento importante per il Milan. FUTURO

all. Allegri 7: questa volta nessuna pecca per lui che si ritrova con una difesa decimata e da inventare. Ottima anche la scelta di confermare i due trequartisti e dimostra di saper tenere a bada anche la ira di Mario Balotelli: che da Catania inizi la stagione del Milan?

Leggi anche -> Catania-Milan: video dei gol

Leggi anche -> Catania-Milan 1-3: parla Allegri a fine partita