Pazzini alla Gazzetta dello Sport: "Al Milan troppe liti con Inzaghi"

“Al Milan troppe liti con Inzaghi“. Così Giampaolo Pazzini in un intervista alla Gazzetta dello Sport, parlando della scorsa sfortunata stagione, per lui e per la squadra rossonera. Il “Pazzo”, che da quest’anno farà coppia con Luca Toni al Verona, non le ha certo mandate a dire all’ex tecnico rossonero. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le sue dichiarazioni.

“Il mio rammarico è stato non aver giocato di più quando me lo sarei meritato, anche perché fisicamente sono sempre stato bene”, così esordisce il 31enne attaccante. Quindi su Inzaghi:Abbiamo avuto diverse discussioni, alcune pacate e altre molto meno. Dopo l’ultima, che è stata piuttosto accesa, ho deciso di chiudere l’argomento e continuare a fare il mio lavoro”.

Ma Pazzini fa anche un po’ di autocritica: “In qualche circostanza avrei potuto farmi sentire di più, affrontare il problema in modo più diretto, invece di aspettare e basta”.  L’attaccante parla poi dell‘annata negativa della squadra in generale: “Il piazzamento finale è  stata una conseguenza di tanti fattori, poi hanno contribuito anche molti infortuni. A un certo punto sono venute meno le certezze”.

Leggi anche: