Portiere Monfalcone Espulso, Imitazione Buffon (Video)

Il tutto è avvenuto a termine di una partita di seconda categoria

Esilarante quanto accaduto a Monfalcone, dove il portiere dei locali viene espulso, ed a fine partita fa l’imitazione di Buffon, il video di quanto accaduto, dove l’estremo difensore dei friulani imita il collega più noto, il quale aveva ricevuto il cartellino rosso solo qualche giorno prima.

Cosa è successo a Monfalcone

Di sicuro non ci si poteva mai immaginare come un incontro di seconda categoria friulana tra Ficantieri Monfalcone e San Canziano Begliano potesse diventare nota, eppure è accaduto, il video sta facendo il giro del web, un rosso diretto nei confronti del portiere Contento arrivato dopo soli tre minuti. L’estremo difensore la prende però con ironia, ed a fine partita imita il collega, Gigi Buffon, definendo l’espulsione ed il rigore con queste parole, chiaramente ironiche: “L’arbitro non può permettersi di non avere sensibilità ed espellere un giocatore per un rigore di netto, al posto del cuore ha una cassa di birra“.

Il paragone con Madrid

Chiaro il riferimento a Buffon, il quale venne espulso, non per il fallo, ma per le vibranti proteste in seguito al rigore concesso da Oliver nei minuti finali del quarto di finale Real-Juve, a seguito dell’irregolarità commessa da Benatia, lo stesso marocchino nella ultime ore ne ha avute da ridire con il comico Maurizio Crozza. Il capitano bianconero, dall’altra parte, aveva detto parole pesanti nei confronti del direttore di gara, accusandolo di insensibilità e di avere al posto del cuore, una pattumiera. Di sicuro, in questi giorni si sta fin troppo discutendo di questo fatto, per fortuna ci ha pensato Contento a sdrammatizzare il tutto, imitando il suo collega.

Le immagini in cui viene imitato Buffon

Vediamo a questo punto cosa è accaduto dal rigore all’intervista surreale di fine partita, in cui Contento, portiere del Ficantieri Monfalcone, fa un’imitazione di Buffon per spiegare la sua espulsione, ecco il video di quanto accaduto.