Prandelli si è dimesso: “Non ho mai rubato soldi dei contribuenti”

L’Italia viene eliminata nella prima fase dei Mondiali 2014 e la posizione del Ct degli azzurri viene subito messa in discussione e arrivano subito le dimissioni di Prandelli. Il Ct, a seguito della dura sconfitta, ha deciso di lasciare l’avventura in Nazionale: “Non ho mai rubato soldi dei contribuenti”.

Il presidente della Federcalcio Giancarlo Abete aveva voluto, a scatola chiusa, dar fiducia a Cesare Prandelli,  e lo stesso Ct prima di intraprendere questa “esperienza Mondiale”, aveva firmato il prolungamento di contratto con la Nazionale Italiana. La situazione però è precipitata e Prandelli ha rassegnato le dimissioni, adesso si pensa già al sostituto con Massimiliano Allegri in pole. 

Leggi anche: