Presentazione Adil Rami al Milan: "Qui per vincere"

Oggi, è stato presentato  alle 15.00, nella Sala Conferenze “Claudio Lippi” del Centro sportivo rossonero il difensore francese del Valencia Adil Rami.

 Il giocatore fa parte già della compagine rossonera,  infatti, ha anche già giocato in Prima squadra sia pur in un amichevole. Il suo arrivo è stato anticipato dal Milan per essere rimasto fuori squadra con quella di appartenenza, il Valencia.

Intanto, nella conferenza stampa, le prime parole che sono quelle dell ‘ad Adriano Galliani:” Secondo grande rinforzo per il Milan in questo gennaio dopo Honda. E’ un difensore centrale francese arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Valencia e che seguivamo dal 2010 quando giocava con il Lille”.

Continua l’ad Galliani: “Si tratta di un elemento eclettico, con caratteristiche importanti sia come centrale che come terzino destro. E’ già con noi da qualche tempo quindi è perfettamente integrato”.

Comincia a parlare il difensore Rami, sui primi due mesi al Milan“Si tratta di un club di grande livello. Per me è molto semplice giocare con una squadra così”.

Sugli obiettivi del francese: “Vincere. Sono giovane ma voglio crescere nella mia carriera. Il Milan è uno dei più grandi club al Mondo, se riuscirò a guadagnarmi il posto potrò anche impormi in Nazionale”.

Sul fatto di integrarsi nel gruppo: “E’ stato molto semplice, tutti mi hanno aiutato. Il mio carattere poi è molto positivo, che mi aiuta ad integrarmi”.

Sul motivo che lo ha spinto a scegliere la maglia n.13:  “Ho preso questa decisione perché mi sono sempre ispirato ad Alessandro Nesta come difensore. E’ stato un grande difensore, di grandi qualità, che non ha mai esitato a dare il tutto per tutto”.

Sulla possibilità di poter far coppia con Mexes:  “Prima di tutto vorrei giocare perché è tanto che non lo faccio. Con chi lo farò spetta ad Allegri deciderlo. Con Mexes ho un grande rapporto sia dentro che fuori dal campo”.

Philippe Mexes

Quindi parla del suo rapporto con i due francesi del gruppo Constant e Mexes:  “Con Kevin siamo amici fin da bambini. Ha iniziato prima di me la scalata verso il grande calcio e ritrovarlo in un club come il Milan è davvero bello. Con Phillipe ci conosciamo da tanto ed è bello poter giocare con lui”.

Sul fatto di aver lasciato la sua squadra, il Valencia,  in anticipo dice: “Non parlo del passato”. Sul suo connazionale Pogba: “E’ un grande giocatore e può crescere ancora molto. E’ una promessa per il futuro della Francia”.

Quando gli viene chiesto cosa pensa della Seria A, il difensore risponde: “Il campionato italiano lo conosco dalla tv e non da vicino. Presto ne saprò di più”. Quindi sul suo possibile esordio da titolare di domenica: “Sì, sono pronto e impaziente di giocare con il Sassuolo”. 

Sulla possibilità di essere convocato ai Mondiali: “Penso che si debba pensare per gradi. Prima devono iniziare a giocare per il Milan e se dimostrerò il mio valore potrò pensare anche al Mondiale”.

rami

Infine sul fatto di essere stato correggiato dall’Inter e sulla sua scelta di vestire invece la maglia dei cugini, quella rossonera, rivela: “Perché il Milan è il Milan, ovvero il più grande club del Mondo. Ci sono grandi giocatori da sempre e non ho mai avuto esitazione a pensare ai rossoneri”.

Il difensore francese sembra essere il giocatore di cui il Milan ha un enorme bisogno ed ora tocca ad Allegri dargli la possibilità di dimostrare il suo valore, sperando di ripetere lo stesso percorso di un  difensore “brasiliano”, Thiago Silva che adesso è al Psg, che ancora oggi si rimpiange.

Leggi anche ->Sassuolo-Milan, arbitra De Marco: i precedenti con il fischietto di Chiavari

Leggi anche ->Torino-Fiorentina: Notizie, Probabili Formazioni e Diretta Tv