Presidente Spezia Indagato: le Accuse a Gabriele Volpi

Il Patron ligure è accusato di autoriciclaggio internazionale ed intestazione fittizia di beni

Una notizia sconvolge lo Spezia Calcio, il suo Presidente, Gabriele Volpi, è stato indagato, ecco le accuse nei confronti del numero 1 del club ligure, il quale partecipa da diversi anni in Serie B, si parla di riciclaggio e non solo.

Di cosa è accusato Volpi

Nell’articolo di stamane de l’Espresso, è arrivata la notizia dell’indagine nei confronti del Patron dello Spezia, Gabriele Volpi, il quale è accusato di autoriciclaggio internazionale ed intestazione fittizia di beni. Insieme a lui, sono indagati anche Gianpiero Fiorani, già noto alle cronache per i casi Antonveneta e Parmalat, l’altro presidente del club, Stefano Chisoli, il commercialista, Giorgio Mirò, il manager Andrea Carollo ed il consigliere della squadra ligure e di quella di pallanuoto, la Pro Recco, Maurizio Felugo, in passato giocatore della nazionale campione del mondo ed argento olimpico a Londra 2012.

Cosa rischia il numero 1 dello Spezia

La squadra bianconera, al momento, è quella da più tempo in Serie B, naviga nelle parti centrali di classifica, non potendo più in questa stagione poter sperare nei playoff, ma al tempo stesso rischiare i playout. Riguardo ai rischi a cui va incontro, già in passato il patron spezzino era stato coinvolto in vicende simili, oltretutto risiede da anni in Nigeria per motivi fiscali, la sua situazione, e quella del club verrà monitorata nelle prossime settimane, in ogni caso è stato perquisito insieme agli altri personaggi coinvolti nella vicenda. Al momento, quindi, Gabriele Volpi, Presidente dello Spezia Calcio, è indagato per riciclaggio.