Primavera Coppa Italia, Lazio-Inter 4-2: non basta la doppietta di Puscas

L’Inter è stata sconfitta dalla gara di andata delle semifinali di Tim Cup Primavera contro la Lazio per 4-2. I biancocelesti partono fortissimo, è vero, ma l’Inter non resta a guardare. Certo, giocare in casa e poter schierare un giocatore dal calibro di Keita, che come tutti sanno gioca già Serie A ed Europa League, è un fattore non da poco. Proprio lui fa la differenza: al 16′ infatti sigla l’1-0 su cross di Lombardi, portando in vantaggio i suoi. Reazione dell’Inter che giocano con rabbia e trovano il pareggio con Puscas che gira benissimo di testa un angolo di Eguelfi. Nonostante i tanti attacchi portati da Puscas, Capello e Camara e un vantaggio che poteva anche essere meritato arriva la doccia fredda. Al secondo dei due minuti di recupero il signor Barone concede un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo netto di Donkor su Lombardi, iniziato però evidentemente fuori area. Sul dischetto va Elez che spiazza Ivusic.

Nel secondo tempo, l’Inter come da perfetto copione sfiora tante volte il pareggio con Capello ed Eguelfi, ma dopo poco sale in cattedra ancora una volta Keita, il maliano preso in prestito dalla prima squadra crea da solo subbuglio nella difesa nerazzurra, seminando Longo, saltando Ivusic e infilando d’esterno destro un gol bellissimo quanto immeritato per quanto fatto vedere fino a quel momento dalla Lazio. Puscas si divora in seguito il gol che avrebbe accorciato le distanze mentre invece il solito Keita salta due difensori con un’accelerazione devastante e viene steso da Donkor: rigore netto ed Elez sigla il 4-1 con un cucchiaio.

Primavera

Siamo al 64′, ma il risultato sembra essere netto e devastante per i ragazzi di Cerrone. Ma gli ultimi dieci minuti ancora una volta vengono giocati alla grande, i nerazzurri premono alla ricerca del gol che potrebbe riaprire il discorso qualificazione e all’ultimo minuto accade l’incredibile: Eguelfi, uno dei migliori oggi, crossa bene in mezzo, il portiere della Lazio sembra andare in presa sicura ma sul più bello perde contatto con la sfera. Puscas è un falco e si avventa sul pallone, segnando il 4-2. E’ l’ultima grande emozione del match, un gol che potrebbe rivelarsi fondamentale nonostante il risultato finale, alla luce del fatto che i nerazzurri, per il carattere mostrato, sono decisi a non arrendersi mai. Tra una settimana al “Facchetti” sarà battaglia. Un Keita impressionante, ma al ritorno ci sarà anche Federico Bonazzoli, impegnato con l’U17 con gli impegni delle Nazionali che hanno penalizzato pesantemente la squadra di mister Cerrone. La speranza però è l’ultima a morire.

Leggi anche–> Bonazzoli impegnato con l’U17

Leggi anche–> George Puscas, il nuovo Mutu

Leggi anche -> Primavera Tim Cup Lazio-Inter 4-2, Cerrone: “Non possiamo fare errori banalissimi”