Primavera Milan 2014-2015, Brocchi: "Obiettivo? Vincere dominando"

La Primavera del Milan ha iniziato il suo ritiro stagionale da Temù e, proprio dal ritiro, mister Brocchi ha rilasciato delle dichiarazioni su questi primi giorni di lavoro, sui ragazzi e sulle impressioni che ha avuto. Il tecnico appare soddisfatto del lavoro svolto finora dal gruppo e ritiene i suoi giovani “seri. Non mi stanno facendo faticare nell’organizzazione del lavoro”. Prosegue quindi parlando delle primissime impressioni avute al suo arrivo in Primavera:Ho trovato un gruppo con tanta voglia di migliorare. Molti sono ancora amareggiati per come si è conclusa la scorsa stagione, ma questo deve essere uno stimolo in più per far meglio”.

L’obiettivo di mister Brocchi è chiaro:vincere attraverso uno stile di gioco ben preciso. La squadra deve scendere in campo con la consapevolezza di dominare e comandare il gioco“, uno solo il motto:Filosofia e divertimento”. Il progetto è quello di promuovere i giovani talenti: “Le squadre che vogliono più fuoriquota si disinteressano della crescita del movimento giovanile italiano. Nei settori giovanili, più che ottenere il risultato, è importante produrre calciatori in grado di poter competere nel nostro campionato”.

A proposito della promozione dei giovani in prima squadra, il Milan e il suo allenatore Pippo Inzaghi si sono già mossi in questa direzione e mister Brocchi ne appoggia la scelta: “Stanno andando bene e la conoscenza di mister Inzaghi li ha aiutati a fare meglio. Sono sereno, questa esperienza li aiuterà molto con noi”. Non ha ancora deciso chi sarà il capitano della sua Primavera: “Non l’abbiamo ancora scelto. Quando torneranno i ragazzi impegnati con la prima squadra e saremo tutti decideremo. Rondanini è il ragazzo più grande di tutti, sicuramente punteremo su di lui sia nelle questioni quotidiane sia a livello di esperienza”.

Leggi anche: