Primavera Milan: le parole del nuovo tecnico Filippo Inzaghi

Stamattina a Milanello è stato presentato il nuovo tecnico della primavera rossonera,Filippo Inzaghi che sostituisce l’ex Aldo Dolcetti.

Ricordiamo che Pippo è stato promosso ad allenatore della Primavera,dopo una stagione positiva con gli Allievi Nazionali del Milan, guidati ora da Christian Brocchi.

Durante la conferenza stampa, Inzaghi parla sia della Primavera che della Prima squadra Rossonera.

Sulla nuova avventura dice: “Ho lo stesso entusiasmo di sempre, è speciale essere a Milanello e respirare l’aria della prima squadra. La società crede tantissimo nel settore giovanile sia Galliani che Braida. Ce la metteremo tutta per far crescere i ragazzi: vogliamo portare qualcuno in prima squadra. Sono onorato del compito”.Poi parla della squadra della Primavera: “Sono troppi trentaquattro giocatori, qualcuno ha deciso di restare anche se il loro utilizzo sarà poco. Non faccio differenze d’età, se uno è bravo gioca. Un passaggio sbagliato non è un problema, la serietà è l’importante”.

Quindi per il neo tecnico bisogna sfoltire la rosa e sceglierà solamente giocatori motivati e seri e non basandosi solamente sull’età di ogni singolo.

Massimiliano Allegri

Inoltre spiega il modulo che adotterà,sarà quello che utilizza Massimiliano Allegri in prima squadra ovvero 4-3-1-2 ma ci potranno essere anche cambiamenti: “La base è quella della prima squadra, durante la gara si può anche variare. Ieri Allegri ha usato il 4-3-1-2 e poi il tridente. Conoscerò i ragazzi, comunque il mio modulo sarà quello della prima squadra.

Infine parla della Prima Squadra,dei prossimi Preliminari di Champions e sulla sua maglia numero 9 che è ancora senza propietario: “Spero che il Milan superi il preliminare, per la 9 spero che venga assegnata ad un grande attaccante, Balo e El Shaarawy sono titolari in Nazionale poi c’è Pazzini, Robinho, Niang, Petagna. Davanti siamo messi molto bene. Ai ragazzi cercherò di far capire cosa vuol dire indossare la maglia del Milan”.

“È bello lavorare con i giovani, farlo al Milan è un’altra cosa”, con quest’ultima frase Mister Inzaghi chiude la conferenza e tutti ci auguriamo che faccia bene con i giovani talenti rossoneri per farli diventare un giorno dei campioni insieme al Milan.

 

Leggi anche -> Honda al Milan: Fumata nera per il giocatore del CSKA

Leggi anche -> Trofeo Tim: Milan battuto dal Sassuolo

Leggi anche -> Vergara al Milan: scopriamo chi è il nuovo difensore rossonero (Video)