Progetto Nuovo Stadio Milan: 42 mila posti in zona Portello

Il Milan è al lavoro per la costruzione del nuovo stadio. Il progetto curato da Barbara Berlusconi sta iniziando a prendere forma: Fondazione Fiere di Milano ha accolto la proposta avanzata dai rossoneri sulla zona Portello. Sarà lì che sorgerà il nuovo impianto sportivo con sponsor Emirates, 42mila posti realizzati in 62 metri quadrati e situato di fronte a Casa Milan per un quartier generale tutto rossonero.

Qualche settimana fa il Milan aveva risposto al bando lanciato da Fondazione Fiere Milano per la riqualificazione dell’area Portello e, secondo quanto riferito da La Gazzetta dello Sport, proprio in questi giorni tale richiesta è stata accettata e le due parti pare abbiano formalizzato l’accordo mettendolo nero su bianco. Il nuovo stadio del Milan, dunque, sorgerà nell’area che fino a qualche tempo fa ospitava la Fiera Campionaria e potrà accogliere sino a 42mila spettatori, numero leggermente inferiore ai 55mila posti che originariamente dovevano comporre lo stadio nell’area attualmente adibita per l’Expo 2015.

L’idea è quello di costruire uno stadio bolgia: non ci saranno le barriere che separano il terreno di gioco dai tifosi, l’impianto si svilupperà in verticale, sarà quasi totalmente al coperto e insonorizzato, i rumori provocati dal tifo verranno spinti verso il campo. Per poter rispettare i vincoli urbanistici, il nuovo stadio si svilupperà sino a 15 metri sotto il livello stradale, non superando i palazzi residenziali esistenti, e ingloberà i padiglioni 1, 2 della Fiera sita in zona Portello e probabilmente anche i padiglioni 3, 4 per i quali è stata già avanzata la richiesta e un’area commerciale. Non sarà inglobato il centro congressi. Tale progetto, unito alla volontà di realizzare un sottopassaggio in via Gattamelata che rappresenterà l’ingresso della nuova arena del Milan, ha convinto pienamente il Comune di Milano. Ottenuti i primi importanti consensi, il Milan spera di inaugurare il nuovo stadio tra il 2019 e il 2020.

Leggi anche: