Pronostici Serie B 2018-2019: le quote per le scommesse

Lo scorso 24 agosto con l’anticipo terminato in parità tra Brescia e Perugia è ufficialmente iniziata la Serie B 2018-2019, conosciuta quest’anno con il nome Serie BKT per ragioni di sponsor. L’avvio di questo campionato, come chiunque segua un po’ il calcio avrà avuto modo di sentire, è stato contraddistinto da mille polemiche.

Partiamo dalle origini: concluso lo scorso campionato con una coda di veleni (spostamento dei play-off per penalizzazioni irregolarità amministrative da parte del Bari, caso SMS prima di Spezia-Parma, e i palloni gettati in campo nei minuti finali della finale playoff tra Frosinone e Palermo) l’estate della cadetteria è stata a dir poco rovente. Avellino, Bari e Cesena, travolte da problemi economici non sono riuscite a iscriversi e una volta dichiarate fallite sono state costrette a ripartire dalle sabbie mobili del dilettantismo.

In Serie B sono rimasti così tre posti vacanti e naturalmente tutta una serie di squadre, tra le retrocesse dello scorso campionato (Novara, Pro Vercelli, Ternana e Virtus Entella), e le squadre di Serie C sconfitte nelle finali play-off (Catania e Siena) hanno attivato le procedure funzionali per un ripescaggio tra i cadetti con parere positivo del CONI. Nonostante ciò, quasi improvvisamente si è registrato un cambio di orientamento da parte di Lega B e FIGC, che pur in contrasto con le norme federali, hanno modificato il format del campionato di Serie B portandolo da 22 a 19 squadre.

Una decisione, questa, che ha scatenato le ire dei club che ambivano al ripescaggio e anche delle leghe inferioriori. In questo clima arroventato che non è ancora terminato, poiché il 7 settembre è attesa una sentenza del CONI che potrebbe sconvolgere ancora tutto, il campionato è partito effettivamente con 19 squadre (e dunque con un club che riposa ogni giornata, in virtù del numero dispari di partecipanti).

Quote e scommesse sul campionato di Serie B

In un contesto in cui parlare di calcio giocato risulta molto difficile, i bookmakers hanno definito le quote sulla serie B e stilato i propri pronostici per le scommesse sulla vittoria finale del campionato cadetto. Come avviene da qualche anno a questa parte, e cioè da quando è entrato in vigore il cosiddetto “paracadute” (il sistema di aiuti economici previsto per i club che retrocedono dalla Serie A alla Serie B, studiato per limitare l’impatto economico negativo della retrocessione) vengono individuate come favorite le squadre appena retrocesse dalla massima serie. Non a caso Crotone (4,00) ed Hellas Verona (6,00), due delle tre retrocesse della scorsa stagione di A, hanno le quote più basse. Subito dopo calabresi e veneti, gli addetti ai lavori vedono bene il Palermo di Bruno Tedino (5,00), follie di Zamparini permettendo.

Altre quote interessanti per la vittoria finale riguardano l’altro club retrocesso dalla Serie A, ossia il Benevento (5,50), che ha mantenuto una buona ossatura di squadra aggiungendo un mix tra giocatori di qualità ed elementi di categoria. Tra le formazioni considerate come outsider dai bookmakers troviamo il Venezia (anche se ripetersi sui livelli dello scorso campionato sarà difficile) e il Brescia che ha effettuato una buona campagna acquisti: per entrambi i club la vittoria finale paga 18 volte la posta.