Prova Tv, Destro squalificato per quattro giornate

Quattro giornate di stop per Mattia Destro. L’attaccante della Roma paga caro il cazzotto rifilato ad Astori nel corso della partita contro il Cagliari e così sarà costretto a guardare dalla tribuna le prossime partite dei suoi compagni. Il giudice sportivo ha così deciso di utilizzare la prova tv e l’ha giustificata così: “Le immagini televisive documentano che nelle circostanze segnalate i due protagonisti, nella zona centrale del campo inseguivano il pallone verso l’area di rigore cagliaritana”.

“In tale frangente, – continua il comunicato ufficiale – il calciatore giallorosso appoggiava da tergo la mano destra sulla spalla destra dell’antagonista ed in rapida successione, con un ampio ed energico movimento del braccio sinistro portato all’altezza della spalla, lo colpiva con una manata al capo”.

L’arbitro vedendo cadere a terra Destro ha sanzionato con un cartellino giallo Astori, ma poi dalle immagini messe a disposizione da Sky è venuto fuori il misfatto del giallorosso. Per poter utilizzare la prova tv però lo stesso giudice Tosel ha chiesto all’arbitro di gara se avesse visto l’azione e il direttore ha confermato, con una nota, di non aver ravvisato la manata”. Il gesto di Destro connota violenza e quindi Tosel ha deciso per applicare le tre giornate di squalifica che si aggiungono a quella rimediata per cumulo di ammonizioni.

A questo punto però lo stesso Destro potrebbe vedersi sfuggire anche la possibile convocazione in Nazionale per i prossimi Mondiali poiché se Prandelli applicherà il tanto sbandierato codice comportamentale, il bomber giallorosso potrebbe essere scavalcato in extremis da Immobile del Torino.

Leggi anche — > Video – Tripletta di Destro in Cagliari-Roma 1-3: il giallorosso ipoteca la Nazionale

Leggi anche — > Cagliari-Roma 1-3 (Destro tripletta, Pinilla) Risultato Finale