Qualificazioni Mondiali 2018, Italia: vincere le ultime due partite

Domani inizieranno le ultime due giornate dei gironi europei valevoli per le qualificazioni ai Mondiali 2018. L’Italia per essere certa di qualificarsi agli spareggi di novembre (dove approdano le otto migliori seconde dei nove gruppi) dovrà fare almeno un punto contro Macedonia e Albania, ma l’obiettivo dovrà essere quello di vincere per essere testa di serie nei suddetti spareggi.

Al momento le altre seconde sono Portogallo, Irlanda del Nord, Islanda, Slovacchia, Montenegro, Svezia e Bosnia. Alcune di queste però potrebbero cambiare: il Portogallo per esempio ha ancora qualche chance di ottenere il primo posto nel girone ai danni della Svizzera, così come la Svezia ai danni della Francia (ipotesi però più difficile).

Ipotizzando in ogni caso che le seconde rimangano queste, al momento l’Italia sarebbe una delle quattro teste di serie con Portogallo, Svezia e Islanda: ciò significa che gli azzurri non le incrocerebbero negli spareggi di Novembre. Le altre quattro sono invece Slovacchia, Irlanda, Bosnia e Montenegro, quindi una delle papabili avversarie.

Per mantenere però la posizione di testa di serie, l’Italia dovrà però vincere le due gare contro Macedonia e Albania, poiché le gare di qualificazioni mondiali determinano il punteggio del ranking Fifa, da cui a sua volta dipendono le teste di serie. Sebbene nessuna delle altre sette squadre appaia particolarmente debole, il Portogallo di Cristiano Ronaldo è quella da evitare a tutti i costi: ecco perché l’Italia dovrà necessariamente vincere.

Qualificazioni Mondiali 2018: la lotta per il primo posto nei gironi

Oltre alla lotta per il secondo posto, ci sarà ovviamente anche quella per il primo, che vale l’accesso diretto ai Mondiali di Russia del 2018. Nel gruppo A, la favorita è la Francia, che però ha un solo punto di vantaggio sulla Svezia e tre sull’Olanda; ma il confronto diretto tra queste due dovrebbe favorire i “galletti”.

Nel gruppo B è in testa la Svizzera, ma il Portogallo, indietro di tre punti, nutre ancora qualche piccola speranza. Nel Gruppo C la Germania ha invece 5 punti di vantaggio sulla Nord Irlanda, ed è quindi abbastanza tranquilla, così come l’Inghilterra nel gruppo F. Quattro invece i punti di vantaggio della Serbia sul Galles nel gruppo D, tre quelli della Polonia sul Montenegro nel gruppo E.

L’unica squadra europea già qualificata è il Belgio nel gruppo H, mentre è ancora tutto aperto in quello I, dove Islanda è a pari punti con la Croazia e dietro di due punti ci sono Turchia e Ucraina.