Quanto guadagnano le squadre in Champions League 2016-2017? I Premi

Ecco come i ricavi delle competizioni UEFA verranno suddivisi alle squadre partecipanti alla Champions League 2016/17.

La UEFA ha comunicato la ripartizione degli importi dei club partecipanti alla Champions League e Supercoppa Europea nella stagione 2016/17. Le squadre in questione si divideranno un totale di oltre 1,3 miliardi di euro. A quanto ammonta il guadagno potenziale di un club? UEFA.com ha spiegato come vengono suddivisi i premi dal primo turno di qualificazione alla finale.

Tutto si basa sulla previsione dei profitti netti delle tre competizioni UEFA (Champions League, Europa League, Supercoppa Europea). Per quanto riguarda la stagione 2016/17, si è stimato che i profitti commerciali lordi saranno di circa 2,35 miliardi di euro. Da questo importo dovrà essere sottratto:

  • il 2% (282 milioni) che servirà a coprire le spese organizzative e amministrative della competizione;
  • l’8,5% (199,7 milioni) che sarà assegnato ai pagamenti di solidarietà.

Del risultante 1,86 miliardi di euro, l’8% rimarrà alla UEFA, mentre il restante 92% (1,7187 miliardi) sarà distribuito ai club partecipanti alla Champions League e all’Europa League, in base ad un rapporto fisso di 3,3:1.

Del profitto totale ricavato, quindi, 1,3189 miliardi di euro verranno distribuiti alle squadre della Champions League e Supercoppa Europea.

SUDDIVISIONE DEI PREMI PER LE SQUADRE IN UEFA CHAMPIONS LEAGUE 

Quote fisse e quote variabili

L’importo sarà suddiviso tra quote fisse (premi per fase a gironi, prestazioni, bonus qualificazione) e quote variabili (market pool), con un rapporto di 60:40. Perciò, basandosi su un importo netto di 1,2689 miliardi di euro, le quote fisse saranno di 761,9 milioni, mentre le quote variabili saranno di 507 milioni.

Quote fisse

FASE A GIRONI:

  • Ogni club ammesso alla fase a gironi riceverà un premio base di 12,7 milioni di euro.
  • Premio di 1,5 milioni di euro a vittoria e 500.000 euro a pareggio per ogni partita del girone. Gli importi non distribuiti (500.000 euro a pareggio) saranno raccolti e ridistribuiti tra le squadre partecipanti alla fase a gironi con quote proporzionali al numero di vittorie.

FASE A ELIMINAZIONE DIRETTA

  • Le squadre partecipanti agli ottavi possono prevedere di ricevere un premio di 6 milioni di euro ciascuna; le partecipanti ai quarti 6,5 milioni ciascuna, mentre alle semifinaliste spetteranno 7,5 milioni ciascuna.
  • La vincitrice della UEFA Champions League potrà ricevere 15,5 milioni di euro, mentre l’altra finalista 11 milioni. Gli importi comprendono le quote ricavate dalla vendita dei biglietti.

In base a questa suddivisione una squadra, quindi, può ricevere al massimo 57,2 milioni di euro (esclusi i premi per gli spareggi o le quote variabili).

Spareggi

Le squadre partecipanti agli spareggi si dividono un totale di 50 milioni di euro: 2 milioni per ogni vincitrice e 3 milioni per ogni eliminata.

Supercoppa UEFA

La vincitrice della Supercoppa UEFA 2016 (Real Madrid) può prevedere di ricevere 4 milioni di euro, mentre alla squadra sconfitta (Siviglia) spetteranno 3 milioni di euro.

 

Quote variabili

I 507 milioni di euro previsti dal market pool saranno distribuiti dalla fase a gironi in poi, in base al valore proporzionale di ciascun mercato televisivo rappresentato dai club partecipanti alla Champions League e suddivisi tra le squadre partecipanti di ogni federazione.

Metà dell’importo sarà ripartito tra le squadre in base ai risultati nel campionato nazionale precedente.

  • Se la detentrice della Champions League o Europa League non si qualifica per la Champions League attraverso il campionato nazionale non riceverà alcuna quota da questa prima metà del market pool.
  • Se la detentrice della Champions League o Europa League si qualifica per la Champions League anche attraverso il campionato, mantiene la percentuale spettante in base alla posizione in campionato.

L’altra metà verrà distribuita proporzionalmente al numero di partite giocate da ciascun club partecipante alla Champions League 2016/17.

Tuttavia, se un club di una federazione (rappresentata da uno o più squadre nella fase a gironi) viene eliminato agli spareggi, il 10% della quota del market pool di tale federazione viene assegnato al club eliminato.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA CHAMPIONS LEAGUE 2016/17