Raiola contro il Liverpool, l’agente difende Balotelli

L'agente si scaglia contro il tecnico del Liverpool e spiega il perché del Nizza.

VOTA QUESTA NOTIZIA

A pochi giorni dal trasferimento ufficiale al Nizza, il suo agente, Mino Raiola in un’intervista alla Gazzetta dello Sport difende Mario Balotelli, schierandosi contro il Liverpool ed, in particolare, attacca l’allenatore dei Reds Jurgen Klopp.

“Klopp non si è reso conto che Mario è una persona. anche i dirigenti Reds hanno ammesso che non si è comportato bene. Dire che è stato scorretto è dir poco: è stato un pezzo di me…

Balotelli era arrivato al Liverpool nell’estate del 2014 ma già dopo un anno (in cui ha collezionato 28 presenze e 4 gol) era stato messo al di fuori del progetto dal precedente tecnico Brendan Rodgers e mandato in prestito al Milan. Al suo ritorno anche l’attuale tecnico tedesco lo aveva scaricato senza pensarci due volte.

Il super agente si è poi soffermato sulla decisione dell’ex giocatore di Milan e Inter di trasferirsi in Francia:

“Qui il gioco è molto più fisico e aperto, in Italia invece le partite finiscono sempre 1­-0 o 2-­1. Inoltre c’è sempre un’attenzione troppo marcata nei suoi confronti. Ho cercato di trovargli un posto dove possa essere giudicato sul calcio e non sulla vita privata. L’Italia quindi andava esclusa. In Inghilterra avrebbe dovuto fare i conti con il passato, e poi i club hanno talmente tanti soldi che ti comprano anche se non hanno bisogno.”

E sulle aspettative di questa nuova avventura ha affermato:

“Mario negli ultimi due anni non ha mantenuto le attese, da questo punto di vista è una scommessa. Da lui mi aspetto venti gol. E se sta bene come ora, li fa di sicuro.”

Leggi anche: